thumbnail Ciao,

Gordon Taylor spiega: "Cerchiamo sempre di evitare tali casi per quanto possibile, ma in questa occasione il giocatore ed il club non sono stati in grado di risolvere la cosa".

Con il passare delle settimane, sembra incrinarsi sempre di più il rapporto tra Mario Balotelli ed il Manchester City. Alle esclusioni del giocatore, che spesso è andato in tribuna ultimamente, si è aggiunta la pesante multa inflittagli dal club.

Balotelli è stato sanzionato a causa di una serie di infrazioni che avrebbe compiuto negli ultimi tempi. La multa è salatissima e si aggira sui 400mila euro, l'equivalente di due settimane di stipendio.

Super Mario però, non ha alcuna intenzione di rinunciare a tale somma e, dopo aver chiesto ai suoi dirigenti di tornare sui propri passi, una volta ricevuto un rifiuto ha deciso di rivolgersi ad organi esterni.

Secondo quanto riportato dai media inglesi, l'attaccante italiano sarà affiancato dal suo avvocato italiano e da un rappresentante dell'Associazione dei giocatori professionisti inglese, la Professional Footballers' Association. Proprio uno dei rappresentanti della PFA, Gordon Taylor, ha fatto il punto sulla situazione: "Cerchiamo sempre di evitare tali casi per quanto possibile, ma in questa occasione il giocatore ed il club non sono stati in grado di risolvere la cosa".

Mancini, dal canto suo, ha così spiegato le recenti esclusioni di Super Mario: "Non gioca perchè non è in buona forma. Questo è l'unico motivo. Ha bisogno di lavorare molto sia in allenamento che in campo".

Queste frazioni intanto, rafforzano le voci che vorrebbero un possibile divorzio tra il City ed il giocatore. Il calciomercato di gennaio è vicino, chissà che Balotelli non possa essere uno dei pezzi pregiati.

Sullo stesso argomento