thumbnail Ciao,

Il giocatore serbo, durante la gara del St. James' Park, ha avuto un alterco con un supporter del Newcastle che aveva con sè una bandiera dell'Albania.

Guai in vista per Aleksandar Kolarov. L'esterno sinistro del Manchester City, mandato in campo da Roberto Mancini al posto dell'infortunato Nasri nel corso della gara giocata quest'oggi contro il Newcastle United, salvo poi essere a sua volta sostituito nella ripresa, è infatti indagato dalla polizia locale dopo una denuncia per insulti razzisti.

Il giocatore serbo si sarebbe scaldato nei confronti di un tifoso avversario, presente allo stadio con una bandiera albanese, e gli avrebbe rivolto degli insulti razzisti. Va ricordato come fra Serbia e Albania non corra affatto buon sangue dall'epoca delle guerre balcaniche degli Anni '90, con quest'ultima che ha anche riconosciuto lo Stato indipendente del Kosovo nel 2008.

Un portavoce delle forze dell'ordine ha fatto sapere che "la polizia Northumbria ha ricevuto una denuncia nei confronti del calciatore per insulti razzistici al St. James' Park nel corso della partita fra Newcastle United e Manchester City".

"La Polizia Northumbria ha preso molto sul serio queste accuse, - ha riferito ancora il portavoce - e per questo, in seguito alla denuncia, si stanno svolgendo delle indagini sull'accaduto". Sul campo il Manchester City ha vinto 3-1 sui Magpies, grazie alle reti di Aguero, Javi Garcia e Yaya Tourè.

Sullo stesso argomento