thumbnail Ciao,

Casillas non vuole mischiare sport e politica, nessun commento sulla voglia di indipendenza dei Catalani: "Avremmo torto a mescolare il tutto, meglio stare lontani".

La cantera della discordia. Iker Casillas si scaglia contro il Barcellona a proposito del settore giovanile blaugrana proveniente dalla Masia, mettendolo a confronto con quello della sua squadra, di cui è capitano, vale a dire il Real Madrid.

"Il Barcellona non si può andare a vantarsi di aver avuto sempre in campo undici canterani", ha affermato lo spagnolo. "Magari ora c'è qualcuno in più, ma in passato solo Puyol e Xavi" le parole pronunciate ai micrfoni de 'La Sexta'.

Diversa, per il giocatore di Móstoles, la situazione nella capitale: "Pochi giocatori dal vivaio? Siamo un club importante che vuole i migliori giocatori al mondo, ecco perchè a volte è meglio guardare fuori dalle nostre mure piuttosto che in casa".

"Settore giovanile del Real Madrid comunque impressionante, abbiamo grandi giocatori in giro per la Spagna e in tutto il mondo. Non abbiamo sicuramente nulla da invidiare rispetto alle altre cantere".

Casillas non vuole mischiare sport e politica, nessun commento sulla voglia di indipendenza dei Catalani: "Avremmo torto a mescolare il tutto, meglio stare lontano da questi problemi".

Sullo stesso argomento