thumbnail Ciao,

I Citizens collaboreranno con le forze dell'ordine per individuare i responsabili e successivamente applicheranno dure sanzioni ai tifosi che saranno riconosciuti colpevoli.

Brutto epilogo finale per il bellissimo derby di Manchester. Il difensore dello United, Rio Ferdinand, come rivelato da lui stesso su Twitter nel dopo gara, è stato infatti colpito in fronte, sopra il soppraciglio sinistro, da una monetina da due pence, e mentre il giocatore si toccava il viso sanguinante, un tifoso ha anche invaso il terreno di gioco dirigendosi verso di lui (clicca qui per vedere il VIDEO) , ma è stato fermato da un placcaggio del portiere del City, Hart, per poi essere portato via.

Nel dopo partita il tecnico dei Red Devils, Sir Alex Ferguson, ha condannato duramente l'accaduto. "L'unica nota negativa della partita - ha detto a 'Sky Sports' - è stata l'invasione di campo di un tifoso del City, che ha lanciato monetine verso i nostri giocatori. Di certo non si sentiva il bisogno di cose del genere".

Successivamente sono arrivate anche le scuse ufficiali dei Citizens. Il club di Mansour ha chiesto scusa al giocatore e allo United, impegnandosi a collaborare con le forze dell'ordine per individuare i responsabili.

"Il City
- si legge nel comunicato della società - condanna senza riserve le azioni che hanno portato al suo ferimento. Il club collaborerà con la polizia fornendo i filmati a circuito chiuso e testimonianze dell'accaduto. In seguito alle indagini della polizia, applicherà poi le proprie politiche disciplinari ai tifosi che si saranno macchiati di reati".

Sullo stesso argomento