thumbnail Ciao,

Ferguson non risponde alle frecciate di Mancini ma avvisa il City: "I derby riservano sempre sorprese, noi abbiamo dimostrato di poter battere chiunque"

L'esperto manager dei Red Devils vede la lotta al titolo di campioni d'Inghilterra ristretta alle due squadre di Manchester: "C'è un po' di margine fra noi e tutte le altre".

Domenica il derby di Manchester fra City e United focalizzerà l'attenzione degli appassionati di calcio inglese. Se Mancini manda frecciate ai cugini, Sir Alex Ferguson preferisce non rispondere ma cerca di esorcizzare i fantasmi della passata stagione, quando la vittoria nella stracittadina portò i Citizens al titolo.

"I derby sono sempre pieni di sorprese. - ha sottolineato l'esperto manager dei Red Devils - Sarà una partita difficile e serrata ma abbiamo già dimostrato in passato che possiamo battere chiunque".

Secondo Ferguson, la passata stagione a incidere pesantemente furono le molte assenze nelle fila dello United. "Gli infortuni possono cambiare tutto. - ha affermato - Noi eravamo 12 punti dietro e poi ci siamo ritrovati avanti di una lunghezza".

Quanto a questa stagione, invece, Sir Alex vede il discorso per il titolo racchiuso alle due compagini di Manchester. "C'è un po' di margine fra noi, l'Arsenal, il Tottenham e il Chelsea. - ha spiegato - La lotta fra United e City sarà comunque sempre ravvicinata"

Sullo stesso argomento