thumbnail Ciao,

Goal, bastoni e carote: Balotelli si riprende il City, l'Italia (indecisa) è di nuovo lontana...

La rete segnata al Wigan ha fatto nuovamente riavvicinare l'attaccante azzurro è il club Citizen. Moratti nega un suo ritorno, Berlusconi lo vorrebbe a certe condizioni: resterà.

La ruota gira, e stavolta si ferma sulla Premier League. Si è parlato tanto di un possibile ritorno di Supermario Balotelli in Serie A, ma dopo il goal messo a segno nell'ultima giornata inglese, sembra proprio che fino al 2014 vedrà cieli inglesi. E non italiani.

Roberto Mancini usa bastone e carote con l'ex Inter, evidenziando come sia rimasto soddisfatto solo della rete messa a segno contro il Wigan. Solo, sì. Perchè per il resto, l'ex tecnico di Fiorentina e Lazio vorrebbe sempre vedere numeri da fuoriclasse.

Può giocare meglio, Mario. Può giocare meglio al Manchester City: a Milano escludono un suo ritorno in diversi modi. Massimo Moratti nega e basta, Silvio Berlusconi lo accoglierebbe solo a patti chiari. E amicizia lunga, senza Balotellate e ingaggi stratosferici.

E così il classe 1990 si riprende i Citizens, permette al suo club di rimanere in lotta con i cugini dello United e spazzare via le voci di mercato. Fino al prossimo episodio extracalcistico, ovviamente.

Ma fino a quando rossoneri e nerazzurri tenteneranno, avrà modo di ricominciare tutto da capo, segnare, perdersi, decidere e finire sulle prime pagine per fuochi d'artificio e flirt presunti.

Mansour e Mancini se lo terranno stretto, il Bad Boy capace di decidere i match. E che ogni tanto tornerà nell'occhio del ciclone. Sempre, però, con la maglia del City.

Sullo stesso argomento