thumbnail Ciao,

Robbin Ruiter ha messo a terra il pallone, facendoselo rubare all'istante da un giocatore di casa (Rieks), tocco per Platje e raddoppio a porta vuota.

Negli anni '90, quando le immagini dei campionati esteri erano mostrate da 'Mai dire goal', si vedevano errori dei portieri a bizzeffe. Sopratutto nell'Europa del Nord, dal Belgio alla Germania, dalla Danimarca fino ad arrivare alla Eredivisie.

Ed è proprio nel campionato olandese, infatti, che nell'ultima giornata si è rivista una di quelle clamorose papere, con portieri addormentati ed attaccanti avversari pronti a sfruttare disattenzioni incocepibili per allenatore e tifosi.

Al 'Goffertstadion' di Nijmegen si affrontano il NEC di Pastoor e l'Utrecht di Wooters. Saranno i primi a trionfare col punteggio di 2-0, ma il secondo goal dei padroni di casa ha dell'incredibile. Incedibile, di fatto, l'errore dell'estremo difensore avversario.

Il vantaggio di ten Voorde al 16' trova il suo seguito al 38' grazie alla complicità di Robbin Ruiter. Il portiere ospite mette a terra il pallone, facendoselo rubare all'istante da un giocatore di casa (Rieks), tocco per Platje e raddoppio a porta vuota.

Sullo stesso argomento