thumbnail Ciao,

L'ex ct della Francia ha rivelato alcuni delicati retroscena riguardo il suo mandato alla guida dei 'galletti', in particolare soffermandosi su qualche giocatore.

L'ex ct della Nazionale francese Raymond Domenech continua a far parlare di sè in maniera decisamente polemica. Esce mercoledì l'attesa autobiografia del bizzarro ex allenatore, che portò la sua Francia in finale dei Mondiali contro l'Italia nel 2006. All'interno del libro, a quanto pare, saranno rivelati alcuni piccanti retroscena, fino alla discussa comparsa dei 'galletti' in Sudafrica nel 2010.

Sul banco degli imputati di Domenech c'è in particolar modo Nicolas Anelka, con il quale avvenne un attrito decisamente acceso, proprio quando l'attaccante non eseguiva gli ordini del suo mister: "Ti avevo chiesto profondità e tu sei rimasti là fermo! Eravamo in dieci dalla panchina a vedere che tu non andavi!".

Quantomeno seccata la replica del giocatore: "Sempre io? Ce l’ha sempre con me?". Alla quale si aggiunse poi la definitiva scintilla negli spogliatoi, che incrinò per sempre il rapporto tra i due: "Stronzo (Enculé) fattela da te la tua squadra di merda".

In seguito a quella frase, Domenech ci va giù pesante: "E’ un dilettante, ha ucciso il gruppo, non ha nemmeno chiesto scusa". L'ex tecnico francese attacca poi anche Thierry Henry: "Non poteva sopportare di non essere lui il leader dell’attacco, voleva essere il numero 10”.

Da quando ha lasciato la panchina della Francia non ha più fatto parlare di sè dal campo, ma a quanto pare il buon Raymond riesce ancora ad attirare le attenzioni di tutto il mondo del calcio.

Sullo stesso argomento