thumbnail Ciao,

L'estremo difensore dell'Amburgo, 27enne, è considerato, di fatto, uno dei migliori portieri teutonici. Nel 2009 si suicidò, gettandosi sotto un treno, il collega Enke.



10 novembre 2009. Robert Enke, portiere dell'Hannover 96, si toglie la vita gettandosi sotto un treno nei pressi di un passaggio a livello. Soffriva di depressione da diversi anni. Depressione che ha colpito ultimamente anche Renè Adler.

L'estremo difensore dell'Amburgo ha rivelato di vedere molte somiglianze con la storia di Enke: "Avrei potuto seguire lo stesso percorso''. Operato ad un ginocchio nel luglio 2011, ha saltato la stagione successiva, vedendosi scavalcare dal 19enne Bernd Leno.

Enke, da canto suo, dovette subire problemi ben diversi: tre anni prima della sua morte, infatti, era venuta a mancare la figlioletta di due anni. "Robert Enke e io eravamo molto simili. Eravamo entrambi molto sensibili e odivamo la pressione su di noi" le parole a 'Star'.

Adler, 27enne, è considerato, di fatto, uno dei migliori portieri teutonici. Ma la pressione non riesce proprio a reggerla: "Ho sofferto da tanti infortuni e ho avuto troppa pressione su di me. Ogni volta che ho giocato non ho mai sentito la mia testa del tutto apposto. Ora ho imparato a separare lavoro e vita privata".

Sullo stesso argomento