thumbnail Ciao,

Il drammatico racconto-sfogo della moglie dell'ex attaccante di Fiorentina e Lecce: "Io ho trovato un lavoretto in un bar di Ascoli, a Dubai Papa si sente irrintracciabile".

La 'Gazzetta dello Sport' raccoglie oggi l'appello-sfogo della moglie di Papa Waigo N'Diayè, 28enne attaccante senegalese che in Italia ha trascorso gran parte della sua carriera, avendo militato con Cesena, Genova, Firenze, Lecce, Grosseto e Ascoli. In mezzo una parentesi in Premier con la maglia del Southampton, ed oggi un 'esilio dorato' negli Emirati Arabi, dove dall'estate scorsa gioca - con buone prestazioni - nell'Al-Wahda.

Un addio all'Italia che è stato anche un addio alla compagna e ai due figli, come racconta in maniera sofferta Kady Waigo alla 'rosea': "Siamo sposati dall'11 aprile 2006. Sono andata a vivere con lui quando è passato al Cesena, non l'ho mai più lasciato solo. Abbiamo due bambini? Zaza, che ha quasi 5 anni. E nel 2011 è arrivata anche Fatima, la piccolina di casa. Mio marito è partito per gli Emirati e da allora è come se si fosse scordato di noi".

"Lui è sparito a giugno, non è più tornato e non si è praticamente più fatto sentire, salvo qualche rara eccezione - continua Kady - Domenica scorsa ha chiamato nostro figlio, prima ancora aveva chiamato la settimana precedente. Zaza lo cerca di continuo, dalla mattina alla sera. Io ho provato a dirglielo, ma Papa pensa sia una mossa per avere i soldi. E Fatima nemmeno lo ricorda, è come se non sapesse chi sia suo papà".

"L'ultima volta che ho parlato lui gli ho chiesto che provvedesse almeno al mantenimento della sua famiglia e dei suoi bambini. E devo dire che prima, anche se non sempre, lo ha fatto. Ora non sta più mandando niente, se ne frega dei suoi figli piccoli. Il mese scorso ha mandato i soldi, questo no. E dice che non ne manderà più. E ha anche aggiunto che non si sarebbe fatto vivo per un po'.  A Dubai si sente irrintracciabile, dall'altra parte del mondo è come se noi non esistessimo...".

"A volte è dura anche dare da mangiare ai miei bambini. Non è uno scherzo - conclude la moglie di Papa Waigo - I soldi sono sempre stati i suoi, e ora ci ha abbandonati. Io ho trovato un lavoretto in un bar di Ascoli, ma poche ore, quando Zaza è all'asilo e posso portarmi Fatima con me al lavoro. Mio marito ci ha fatto anche cambiare casa facendoci trasferire in una che costasse meno. E ora vi ho già detto come stanno le cose. E aggiunga che Papa Waigo a Dubai vive con un'altra donna senegalese da cui ha avuto un'altra bambina, nata due mesi prima della nostra Fatima...".

Sullo stesso argomento