thumbnail Ciao,

Davvero un brutto mercoledì per la 'Roja', battuta dalla Serbia e travolta dalle polemiche. E il centrocampista juventino finisce nel mirino di critica e tifosi...

Non è stato un test di quelli memorabili per il Cile, impegnato mercoledì in amichevole contro la Serbia: la 'Roja' non soltanto è uscita battuta, ma le polemiche dopo il fischio finale sono state roventi, al punto che c'è stato il ribaltone in panchina.

"Mi sono appena riunito con i dirigenti della Federazione negli spogliatoi e mi hanno chiesto di andarmene", ha annunciato a fine partita l'ormai ex Ct Claudio Borghi. "Sono triste, è finito il miglior periodo della mia vita".

Fatale all'ex pallino di Berlusconi (da calciatore, negli anni '80) la striscia di 5 sconfitte consecutive nelle ultime 5 partite disputate: due amichevoli e tre gare di qualificazione ai Mondiali in Brasile del 2014.

Ma quella di mercoledì è stata una serataccia anche per Arturo Vidal, già in passato finito nel vortice delle polemiche in patria per comportamenti non idonei sia dentro che fuori dal campo. Contro la Serbia - al 34' del secondo tempo quando il Cile era già sotto di 3 goal (finirà poi 1-3) - il centrocampista della Juventus è stato espulso per un fallaccio da dietro.

Rosso diretto per lui, e tifosi che adesso ne chiedono a gran voce l'esclusione dalla Nazionale. Guarda il video dell'entrata killer di Vidal! (CLICCA QUI).

Sullo stesso argomento