thumbnail Ciao,

Settimo pallone d'oro svedese per Zlatan Ibrahimovic che, in patria per ritirare il premio, ricorda anche gli ex-compagni rossoneri.

Chi se non lui: Zlatan Ibrahimovic ha vinto per la settima volta, le ultime sei consecutive, il premio come giocatore svedese dell’anno.

A Stoccolma per ritirare il Guldbollen assegnatogli dalla federazione del suo paese e dai voti dei lettori del quotidiano Aftonbladet, l'ex attaccante del Milan ha dichiarato a ‘svd.se’: "Questa è la prova che ho disputato una grande stagione. Spero di essere qui il prossimo anno e ripetere le stesse cose. Devo ringraziare i miei compagni di Nazionale il c.t. (Erik Hamrén). Voglio ringraziare anche i giocatori e gli allenatori del Milan e quelli attuali del Paris Saint-Germain".

Ibra in versione buonista non dimentica compagni vecchi e nuovi, ma si può scommettere che avrebbe barattato tutti e sette i trofei personali, con un ultimo di squadra, prima di lasciare i rossoneri per andare a Parigi alla corte di Leonardo.

 

Sullo stesso argomento