thumbnail Ciao,

La sua squadra infatti, ha racimolato appena 6 punti in altrettante gare di campionato figli di due vittorie e ben quattro sconfitte. Crook ha lanciato la spugna.

Era andato in Australia per godersi la tranquillità di un calcio diverso e per togliersi le ultime soddisfazioni di una carriera fantastica, a quanto pare però, questi primi mesi di Alessandro Del Piero al Sydney Fc sono stati tutt'altro che rose e fiori.

La sua squadra infatti, ha racimolato appena 6 punti in altrettante gare di campionato figli di due vittorie e ben quattro sconfitte. Nelle ultime due uscite ha subito qualcosa come 10 goal, con l'ultimo Ko che ha qualcosa di incredibile.

Il Sydney Fc conduceva infatti per 2-0 a 20' dalla fine della partita con il Melbourne Victory, salvo poi farsi rimontare e perdere 2-3 proprio dopo l'uscita dal campo di 'Pinturicchio'. Un Ko pesante che segue il 7-2 patito in casa del Central Coast Mariners una settimana prima è che ha portato il tecnico Ian Crook alle dimissioni.

L'allenatore inglese, ha così motivato la sua decisione: "Ho deciso di dimettermi, è un qualcosa che pensavo da qualche settimana ormai. Ho sempre detto che se questo lavoro avesse iniziato a condizionare me o la mia famiglia, se avesse iniziato a farmi perdere il sonno avrei lasciato e così è successo. Questo è un grande club ed è stato un privilegio per me lavorare qui, ma sento che è il momento di lasciare questo ruolo ad altri in modo che abbiano tempo di far bene".

Un momento quindi delicatissimo per gli Sky Blues che adesso si trovano al terzultimo posto in campionato e con un Del Piero in non perfette condizioni. L'ex bandiera della Juventus, che non è mai riuscito sin qui a segnare su azione, ha giocato una sessantina di minuti nelle ultime due uscite.

Normale chiedersi se quella di andare proprio al Sydney Fc sia stata la scelta giusta per chiudere una grandissima carriera, per ora, l'esperienza australiana, sembra aver regalato più amarezze che gioie al campione italiano.

Sullo stesso argomento