thumbnail Ciao,

Anche contro il Marsiglia, Ibra è stato straordinario protagonista, Ancelotti non vede la novità: "Non sono sorpreso, lo conosco bene".

Sono momenti contrapposti quelli che stanno vivendo il Milan e Zlatan Ibrahimovic. Mentre la compagine rossonera stenta in Serie A, l'attaccante svedese sta segnando caterve di goal con la maglia del PSG.

Anche contro il Marsiglia, Ibra è stato straordinario protagonista visto che ha marcato una doppietta. Una prestazione, quella dell'attaccante, che però non ha certo stupito Carlo Ancelotti: "La cosa non mi ha sorpreso, conosco bene Ibrahimovic e so che è un giocatore completo. La gente dice chè è un po' stanco? Lui è fantastico e anche all'80% della forma è abbastanza per farlo scendere in campo. Ha troppa qualità, è un ragazzo che tral'altro è anche molto utile alla squadra".

Al Velodrome, è toccato a Nicolas N'Koulou il compito di marcare Ibrahimovic, il difensore camerunense però non è parso particolarmente impressionato: "Stiamo parlando di uno dei più grandi attaccanti del mondo, è stato difficile marcarlo ma è stato anche un piacere. Se è l'attaccante più forte con il quale ho avuto a che fare? No, alle Olimpiadi del 2008 marcai Ronaldinho ed è più forte di Ibra".

Sullo stesso argomento