thumbnail Ciao,

Messi continua a battere record su record e a guadagnarsi tanti riconoscimenti: "Preferisco vincere titoli piuttosto che premi individuali".

E' il calciatore più forte al mondo, uno dei pochi talenti che nel corso degli ultimi anni si è guadagnato il paragone con fenomeni del calibro di Pelè e Maradona. In molti si chiedono se Leo Messi sia il più forte giocatore di sempre, lui intanto si limita a dimostrare di non aver perso la sua umiltà.

Intervistato da El Pais, la Pulce ha ammesso tutta la sua riconoscenza nei confronti del Barcellona: "Sono arrivato che avevo 13 anni, sono cresciuto qui, andato a scuola qui e imparato tutto tutto in questo club. Sono molto grato al Barcellona e l'ho sempre detto, questa è la mia casa e la mia società, devo tutto al Barça e sono felicissimo qui".

Messi continua a battere record su record e a guadagnarsi tanti riconoscimenti: "Preferisco vincere titoli piuttosto che premi individuali. Mi preoccupo di più di essere una brava persona che di segnare più di tutti o essere il miglior giocatore di sempre. A carriera finita vorrei essere ricordato come un bravo ragazzo. Il quarto Pallone d'Oro? I premi fanno piacere, è chiaro, ma questa è una cosa che preoccupa di più coloro che si chiedono sempre chi sia il più bravo. Senza l'aiuto dei miei colleghi non sarei mai arrivato dove sono ora, non ci sarebbero stati nè titoli nè premi".

Il Barcellona si prepara ad ospitare il Real Madrid: "Sono sempre dure le partite contro di loro. Hanno attaccanti molto veloci, non hanno bisogno di giocare bene per segnare tre goal".

Sullo stesso argomento