thumbnail Ciao,

L'ex numero 1 della Germania vuole tornare a indossare i guantoni. Il ritorno sarebbe previsto in occasione delle Paralimpiadi di Rio 2016, quando Lehmann avrà ben 46 anni.

L'ex portiere della nazionale tedesca, Jens Lehmann, starebbe pensando a un clamoroso ritorno in campo. L'estremo difensore che ha vestito le maglie di Schalke, Milan e Arsenal indosserebbe di nuovo i guantoni per la propria nazionale tedesca, ma non quella a cui tutti state pensando in questo momento.

Lehmann vorrebbe infatti rappresentare i colori teutonici direttamente alle Paralimpiadi brasiliane del 2016, un modo per rimettersi in gioco e calamitare l'attenzione sull'evento sportivo più importante per quanto riguarda i disabili. La conferma è arrivata direttamente da Friedhelm Julius Beucher, presidente dell'associazione sportiva disabili tedeschi: "Nel calcio a 5 per non vedenti le regole non prevedono che anche il portiere sia disabile, pertanto qualsiasi portiere in pensione è praticamente disponibile, da Lehmann a Oliver Kahn. Per noi sarebbe un onore averlo per i prossimi Giochi in Brasile e la sua presenza porterebbe una pubblicità positiva a uno sport che ne ha tanto bisogno".

Il dirigente tedesco ha spiegato anche i motivi del perché di questa scelta: "Perché abbiamo pensato a lui? Molto semplice, perché in passato Jens ha mostrato grande interesse per la attività paralimpiche ed è uno degli sportivi tedeschi più conosciuti nel mondo".

La risposta dell'ex numero 1 della Germania ai mondiali del 2006 non si è fatta attendere: "Questo progetto mi interessa molto e starò bene fisicamente farò di tutto per esserci. Tornare a difendere i colori della mia Nazionale sarebbe qualcosa di fantastico. Certo nel 2016 avrò 46 anni e forse non sarò al top, ma ripeto che se avrò la possibilità di esserci non vorrò mancare a questo appuntamento. Tra l’altro le Paralimpiadi di Londra hanno mostrato di essere un evento capace di calamitare l’attenzione di molti tifosi e della stampa. Quindi, la mia eventuale partecipazione non sarebbe solo per permettermi di vedere un paese bello ed affascinante come il Brasile".

Infine, Lehmann ha concluso affermando la propria fame di vittoria, nonostante l'età non proprio giovanissima: "Se andrò è perché vorrò vincere con la mia Nazionale". Non si tratterebbe, quindi, soltanto di una scampagnata, ma un modo come un altro per tornare a mettersi in gioco.

Sullo stesso argomento