thumbnail Ciao,

Le avevamo viste tutte... o forse no: segna al 93' il goal vittoria dell'Hannover sul Werder e riesce ad esultare così smodatamente da farsi ammonire due volte!

Il curioso episodio si è verificato in Bundesliga, nel match vinto in pieno recupero dai padroni di casa: l'ungherese Huszti ha messo a segno un 'record' difficilmente battibile...

Sembra impossibile, eppure sabato pomeriggio Szabolcs Huszti è stato espulso per doppia ammonizione nello spazio di pochi secondi, in seguito alla smodata esultanza dopo aver messo a segno una rete decisiva in rovesciata in pieno recupero.

Il match di Bundesliga tra Hannover e Werder Brema, vinto dai padroni di casa per 3-2 grazie al super goal realizzato al '93 dall'attaccante ungherese, resterà negli annali anche per questo 'record', qualcosa di assolutamente inedito non solo in Germania.

E' accaduto infatti che Huszti, già protagonista assoluto della gara con il goal su punizione in apertura e poi con l'assist per il raddoppio, sia diventato l'eroe di un pomeriggio indimenticabile siglando la rete che tutti sognano nella vita, nel momento più godurioso.

Ed allora è comprensibile (forse...) che il giocatore sia letteralmente uscito di capoccia, prima denudandosi, poi arrampicandosi verso la curva, poi ancora dimenandosi, finché l'arbitro non ha perso la pazienza e lo ha ammonito due volte: un giallo perché si è tolto la maglia, un altro perché è uscito dal campo...

Sullo stesso argomento