thumbnail Ciao,

Mancio furioso dopo l'1-1 al 'Britannia', stadio inespugnabile (dal 1993) per i Citizens: "Gara difficile ogni anno, ma è incredibile che l'arbitro non abbia visto il tocco".

Continua la maledizione Stoke per il Manchester City. I 'Citizens' non riescono a vincere al Britannia dal 1993: stavolta, ad aumentare la rabbia anche la polemica del tecnico Roberto Mancini. 1-1 firmato Crouch e Javi Garcia, ma la rete del lungagnone inglese non è stata poi così regolare.

"Possiamo parlare del loro goal se volete, ma questo è basket, non calcio" le parole di un furioso Mancio riguardo il tocco di mano dell'attaccante avversario sul goal che ha sbloccato il risultato al 15' del primo tempo. Pareggio del 'suo' spagnolo venti minuti dopo.

"Non capisco e non proprio come abbia fatto a non vedere quel tocco, l'arbitro Clattenburg non l'ha visto, è incredibile. Io non l'ho visto dalla panchina certo, ma l'ho visto ora" ha continuato visibilmente contrariato l'ex mister di Inter e Lazio.

Minimo spazio per l'analisi del match in sè: "Gara difficile, lo sappiamo. Qui è sempre complicato giocare, ogni anno. La sosta delle Nazionali ha spezzato i rirmi e ci ha messo in difficoltà. Sono contento per gli esordi di Javi e di Maicon".

Sullo stesso argomento