thumbnail Ciao,

I 'Blancos' stanno per sottoporre al fuoriclasse portoghese un nuovo, onerosissimo contratto che, aliquote fiscali comprese, costerà un patrimonio al presidente Perez...

La 'tristezza' di Cristiano Ronaldo sta finalmente per essere alleviata. Dopo i chiari segnali inviati dal portoghese, il Real Madrid ha deciso, infatti, di muoversi concretamente per accontentare in tutto e per tutto il suo calciatore più forte e rappresentativo.

Attualmente 'CR7' guadagna circa 10 milioni all'anno, mica robetta. Ma le 'Merengues' sarebbero pronte a ritoccare ulteriormente l'ingaggio che, per esaudire i desideri del capriccioso campione, dovrebbe passare a 15 milioni (ma c'è anche chi vocifera a 20...).

Eppure Ronaldo aveva assicurato che i soldi non c'entravano con il suo malumore. Peccato che non gli abbia creduto nessuno, meno che mai Florentino Perez, che sottoporrà presto al suo campione la principesca offerta di rinnovo.

Stando a quanto riportato dai principali media spagnoli, tra mercoledì e giovedì dovrebbe andare in scena un vertice tra le parti, probabilmente decisivo. L'obiettivo è blindare Ronaldo a vita, anche per allontanare le sirene di club quali Anzhi, PSG e i due Manchester, con Ferguson, suo ex maestro, che si sarebbe già mosso nei giorni scorsi per sondare il terreno.

Niente da fare, però. Il Real non rinuncerebbe al portoghese per niente al mondo, anche a costo di subire quello che si profila come un autentico salasso. Con il rinnovo del contratto, i 'Blancos' dovranno versare al fisco spagnolo il 52% dello stipendio, secondo la nuova aliquota in vigore.

Un bagno di sangue, economicamente parlando, ma un giocatore che conta più reti che presenze con la maglia del Madrid (150 a 149) andava in qualche modo 'ricompensato'...

Sullo stesso argomento