thumbnail Ciao,

Il centravanti olandese: " Mi mancava il divertimento e l'emozione di stare in campo. Sono molto contento di poter giocare, voglio diventare campione col Twente"

"All'Inter non avevano fiducia in me". Luc Castaignos si toglie subito scomodi sassolini dalle scarpe al momento della presentazione ufficiale col Twente: il giovane attaccante olandese ha lasciato la Serie A senza incidere ma secondo lui non solo per colpa sua.

L'Inter, che aveva scommesso sull'ex centravanti del Feyenoord, non gli ha dato il giusto spazio: "E' stata una grande esperienza all'estero - ha dichiarato nella conferenza stampa di presentazione - Ho imparato molto ma quando manca la fiducia non è semplice. Mi mancava il divertimento e l'emozione di stare in campo. L'Inter avrebbe voluto farmi cedermi ancor prima".

Col Twente Castaignos punta a rilanciarsi: "Sono molto contento di poter giocare, dopo che l'anno scorso ho giocato molto poco. Leroy Fer (ex compagno di Luc al Feyenoord, ndr) mi ha detto molto sul club, sullo stile di gioco e tanto altro ancora".

Col club di Enschede Luc punta al bersaglio grosso: "A poco a poco il Twente è diventato una grande squadra. Lottano sempre per vincere il campionato, è uno dei miei obiettivi: voglio diventare campione col Twente. Spero di fare tanti goal e mostrare ancora una volta chi è Luc Castaignos".

Castaignos spiega infine perchè non è tornato al Feyenoord: "Era un problema economico. Ma sarò sempre grato al Feyenoord, mi hanno reso quel che sono".


Sullo stesso argomento