thumbnail Ciao,

Il centrocampista del PSG convinto della scelta fatta: "E' un'emozione enorme e sono convinto di aver preso la decisione giusta. Ibra? CI farà vincere un sacco di partite".

Il Pirlo del futuro. Da mesi e mesi a questa parte Marco Verratti è continuamente accostato al centrocampista della Juventus. La nuova stagione sta per iniziare e il giovane ex Pescara, ora di proprietà PSG, ha intenzione di esplodere definitivamente, ripercorrendo le gesta del suo idolo. Che, di fatto, non è mai stato Pirlo.

"Altro che guardarlo in televisione, da piccolo pensavo solo ed esclusivamente a spassarmela" riponde il centrocampista pungolato dalla 'Gazzetta dello Sport' su Pirlo. "Vedevo le partite per divertirmi, non certo per imparare. E poi io andavo a vedere il Pescara e il mio idolo era Federico Giampaolo".

Certo, Giampaolo non ha mai toccato vette di grande club. Diventare un grande club è l'obiettivo del Paris: "E' un'emozione enorme e sono convinto di aver preso la decisione giusta. Stare in mezzo a questi grandi campioni è una cosa utilissima: sto imparando tanto".

Insieme a lui è arrivato Zlatan Ibrahimovic: "E' una grande fortuna averlo in squadra, perché ci farà vincere un sacco di partite. E poi lui, insieme ai sudamericani Pastore, Lavezzi, Maxwell e Lugano, mi ha adottato: mi danno tutti molti consigli".

Si torna a parlare di Pirlo, anche Ancelotti ha accostato Verratti allo juventino: "La pressione quando giochi a calcio ci deve essere e io sono contento di assumermi le mie responsabilità. Se mi hanno voluto qui al Paris Saint Germain, vuol dire che posso fare bene, anche se dovrò dimostrarlo all'allenatore".

Sullo stesso argomento