thumbnail Ciao,

Il campione ucraiano, che ha annunciato il proprio addio al calcio, pensa ad un futuro in politica per fare crescere ancora il Paese che ama.

Andriy Schevchenko ha detto basta, la stella forse più luminosa nella storia del calcio ucraino lascia il rettangolo verde, dopo tantissimi trionfi e qualche delusione, e lo fa all'indomani di un Europeo giocato in casa e da protagonista.

Sheva, come riportato dal 'Corriere dello Sport', ha resistito alle sirene provenienti dagli sceicchi sparsi per il mondo, e ha rinunciato ad un'esperienza negli States che pure, conoscendo l'amore del ragazzo per l'America, l'avrà sicuramente tentato.

L'ex Pallone d'Oro, dopo aver rescisso consensualmente il contratto ancora in essere con la Dinamo Kiev,  ha già scelto una nuova strada da percorrere nel prosieguo della sua vita, un deciso cambio di rotta. Non più calcio, non più erba sotto i tacchetti, nessuna panchina all'orizzonte.

Andriy Shevchenko proverà ad aiutare ancora il suo amatissimo e tormentato Paese, ma stavolta lo farà da dietro una scrivania, seduto su una poltrona prestigiosa. Il campione che ha vinto tante battaglie sul campo intende dare il proprio contributo gettandosi nell'agone politico ucraino.

Agone politico che, specie a quelle latitudini, può davvero rappresentare un campo minato, come dimostra il caso della ex Premier Yulia Tymoschenko. In bocca al lupo, Andriy. Ne avrai davvero bisogno.

Sullo stesso argomento