thumbnail Ciao,

Il difensore centrale del Chelsea e dell'Inghilterra era stato accusato da Anton Ferdinand, del QPR, di avergli rivolto pesanti insulti di stampo razzista.

La Westminster Magistrates' Court ha emesso la sua sentenza nel processo a John Terry, il capitano del Chelsea che era stato accusato di razzismo nei confronti del difensore del QPR Anton Ferdinand, ed è stata una sentenza di assoluzione.

Nello spiegare il verdetto, il magistrato in capo, Howard Riddle, ha affermato che "il problema per la Corte non è stato il decidere se Terry sia un razzista o meno, perchè ho avuto prove evidenti che non lo sia, bensì se Terry abbia o meno pronunciato le parole incriminate come un insulto".

"L'unico verdetto che la Corte possa emettere è quello di non colpevolezza - ha proseguito il giudice Riddle - Nonostante tutte le indagini e il lavoro fatto, è impossibile avere l'assoluta certezza su quali fossero le parole esatte proferite da John Terry. E' determinante il fatto che nessuno ha potuto dare prova di quali siano state le parole dette da Terry e in quale modo lo abbia fatto".

Per John Terry, che dei fatti di cui era accusato si era sempre dichiarato innocente, quindi, un sospiro di sollievo, cosa che gli farà iniziare la nuova stagione con maggiore serenità.

Sullo stesso argomento