thumbnail Ciao,

Il marocchino dimentica qualche episodio spiacevole con l'ambiente dei Super Hoops e prolunga per altri tre anni. In passato avevano pensato a lui Napoli, Lazio e Milan

Un tempo capitano per meriti tecnici più che di leadership e disciplina, il bizzoso Adel Taarabt pare aver messo la testa a posto. Allontanata definitivamente qualche incomprensione con l'ambiente del Queens Park Rangers, il trequartista marocchino ha deciso di prolungare il proprio vincolo con i Super Hoops per altri tre anni, fino all'estate del 2016.

Il precedente contratto aveva validità fino al 30 giugno del prossimo anno, per cui la società inglese -presieduta qualche anno fa da Flavio Briatore- ha pensato bene di allungarlo, per evitare di perdere il proprio gioiello più lucente (classe sopraffina, e 29 gol in 123 presenze) a parametro zero tra dodici mesi.

Sarebbe stato grave. Perché Taarabt è da sempre ricercato da molte squadre europee, e non solo in Inghilterra: al marocchino aveva pensato il Paris Saint Germain, e in Italia si erano mosse - senza grossi frutti, come si può capire - Napoli, Lazio e Milan.

E invece il giocatore nordafricano ha dimostrato fedeltà al QPR: "Amo questa squadra, che sta diventando sempre più grande -ha detto al sito ufficiale del club-. Non pensavo ci sarei rimasto così a lungo. Non vedo l'ora di ricominciare". Felice anche il manager Mark Hughes: "Adel è un grande giocatore. Ha avuto dei momenti difficili con noi, ma si è ripreso. E' senza dubbio un talento, ed è migliorato sotto ogni aspetto".

Sullo stesso argomento