thumbnail Ciao,

Carlo Ancelotti ex tecnico di Milan e Juve ha parlato della lotta scudetto. Per il tecnico, però, i rossoneri sono favoriti: "Due punti in più possono anche fare la differenza".

Carlo Ancelotti allenatore del Paris Saint Germain torna a parlare del Milan. Il tecnico emiliano lo fa dalle pagine della 'Gazzetta dello Sport' in una lunga intervista in cui fa il punto della sua avventura oltralpe senza dimenticare i suoi trascorsi in rossonero.

Si parte dall’eliminazione in Champions ad opera del Barcellona che secondo Ancelotti non avrà particolari contraccolpi: “I rossoneri avranno più energie mentali per il campionato. Nel 2004 fummo eliminati ai quarti dal Deportivo, non invincibile e dopo il 4-1 in casa. Ci fu uno shock psicologico, ma reagimmo battendo l'Empoli in extremis. E poi vincemmo lo scudetto”.

Sul fronte tricolore, però, il tecnico parigino non si sbilancia, ammettendo come la Juventus se la giocherà fino alla fine: “La lotta scudetto è incerta, ma due punti di vantaggio servono. Tocca al Milan vincerle tutte. Non credo sia decisivo il calendario, neanche con il derby alla penultima che non è detto il Milan perda e che potrebbe arrivare a conti fatti”.

Ma alla fine il suo cuore dice sempre Milan: “Lo scudetto lo vinceranno loro” ha continuato Ancelotti. E poi come ricorda il tecnico parigino: “Se la Juve non dovesse vincere non sarebbe essere un dramma, Conte è solo alla prima stagione è per lui è un già un gran risultato giocarsi il titolo con il Milan”. E se lo dice lui, ex di entrambe c’è da crederci.

Sullo stesso argomento