thumbnail Ciao,

Il centrocampista gallese rivela come, anni fa, sia stato molto vicino a vestire la maglia del Manchester United. Quindi l'approdo agli Spurs, che hanno creduto subito in lui...

In Italia lo abbiamo scoperto l'anno scorso a San Siro quando, contro l'Inter, ha tirato fuori dal cilindro una tripletta, regalando un finale da brivido ai supporter nerazzurri. Brividi che si concretizzarono nella partita di ritorno al White Hart Lane dove, pur non segnando, si rivelò devastante per la Beneamata.

Ma Gareth Bale, centrocampista del Tottenham, ha sempre fatto parlare di sè, sin da quando era giovanissimo, suscitando una certa curiosità nel Manchester United. A confermarlo è lo stesso giocatore che, ai microfoni di 'Match of the Day Magazine', spiega come, prima di trasfersi dal Southampton agli Spurs, fosse in proncinto di mettersi agli ordini di Sir Alex Ferguson.

Queste le sue dichiarazioni: "Il Manchester United era sulle mie tracce, ma io volevo giocare in prima squadra e avevo solo dal Tottenham questa garanzia. Martin Jol, il manager degli Spurs all’epoca, mi promise che non mi avrebbe tolto dai Primavera e quindi scelsi di rifiutare il Manchester e di passare al Tottenham".

All'epoca gli Spurs tirarono fuori 5 milioni di sterline per aggiudicarsi le prestazioni del giovane gallese che adesso vale almeno 6 volte tanto. Chissà cosa penseranno i Red Devils ad essersi lasciati sfuggire un campione del genere..

 

Sullo stesso argomento