thumbnail Ciao,

La decisione è stata presa oggi a Zurigo dall'Esecutivo del massimo organo internazionale a livello calcistico presieduto da Joseph Blatter.

Dopo mesi e mesi di polemiche (le ultime instauratesi tra la nazionale olandese e il Bayern Monaco per Robben, tra la nazionale belga e l'Arsenal per Vermaelen e tra quella argentina e la Roma per Nicolas Burdisso) la Fifa ha finalmente preso una decisione riguardo agli infortuni occorsi ai giocatori quando indossano la maglia delle rispettive nazionali.

Da settembre infatti coloro che saranno chiamati a giocare in ambito internazionale dovranno essere coperti da assicurazione in modo che, in caso di infortuni, i club verranno rimborsati del fatto di non poter utilizzare successivamente l'atleta per un certo periodo di tempo, che chiaramente varierà a seconda dell'entità dell'infortunio (in base a questo parametro varierà anche l'ammontare dell'indennizzo).

E' stato inoltre sancita, sempre dall'esecutivo Uefa, l'obbligatorietà del rilascio degli Under 23 in vista delle Olimpiadi di Londra in programma dal prossimo 27 luglio al 12 agosto 2012. Sino ad oggi, non facendo parte del calendario internazionale della Fifa, la competizione olimpica non era considerata un obbligo. Ed in passato molti club hanno duellato con le nazionali proprio per questo motivo...

Sullo stesso argomento