thumbnail Ciao,

Contro ogni pronostico l'undici di Brini supera nel doppio confronto i salentini e si guadagna per la prima volta nella storia l'approdo in B: apre Bogliacino, pari di Kabine.

Dopo il Latina, un'altra squadra può assaporare per la prima volta nella sua storia la Serie B. Il Carpi pareggia 1-1 a Lecce nella finale playoff di ritorno e, forte dell'1-0 maturato tra le mura amiche, beffa i salentini guadagnandosi la promozione in cadetteria.

Eppure il match sembrava essersi messo sui binari giusti per i giallorossi, che con un gran tiro di Bogliacino dalla distanza al secondo minuto di gioco. Dopo il vantaggio il Lecce fa la partita e in più di una circostanza va vicina al goal del raddoppio senza però trovarlo.

Il Carpi, nonostante una prima frazione difficile, resta in partita e nella ripresa prova a guadagnare campo concedendo il fianco ai contropiedi mal sfruttati dai salentini. La stanchezza prende il sopravvento in casa leccese e gli emiliani sfruttano a dovere l'ingresso in campo di Kabine.

Come all'andata, quando una sua punizione portò al goal partita di Concas, anche al 'Via del Mare' il neo entrato risulta decisivo realizzando l'1-1 direttamente da calcio piazzato al 74'. E' un duro colpo per i giallorossi, i quali non riescono a reagire in maniera adeguata e vedono così sfumare la possibilità di tornare in B ad appena un anno dalla doppia retrocessione (una sul campo dalla A, l'altra decisa per Scommessopoli).

A Carpi può iniziare la festa per un traguardo, soprattutto alla luce dell'avversaria che gli emiliani si sono trovati in finale, per gli uomini allenati da Brini sembrava difficile da raggiungere.

Sullo stesso argomento