thumbnail Ciao,

La Lazio si fa il regalo di Natale ottenendo il secondo posto e il ritorno al successo in trasferta. Tanti segnali positivi per Petkovic nell'ultimo match del 2012.

La Lazio si fa il regalo di Natale ottenendo il secondo posto e il ritorno al successo in trasferta. Tanti segnali positivi per Petkovic che non solo arriva al Panettone quando ad agosto erano in molti a scommettere il contrario ma ci arriva anche alla grande. La Lazio vince senza soffrire troppo a Genova e guadagna il secondo posto. Una squadra però che benedice la sosta, arrivata nel momento ideale.

LA PARTITA | SAMPDORIA-LAZIO 0-1

TIRI
IN PORTA
POSSESSO
ANGOLI

CARTELLINI

FUORIGIOCO

SAMPDORIA
11
3
46%
7
2
0

LAZIO
10
2
54%
3
3
0

L’impressione è che alcuni dei giocatori fondamentali fossero in riserva. Contro l’Inter il successo è arrivato grazie al carattere ed un pizzico di fortuna, contro la Sampdoria la vittoria è stata meno sofferto ma per la differenza di caratura dell’avversario. Hernanes, autore del goal decisivo, da un paio di settimane è apparso appannato, il nuovo ruolo lo esalta ma lo fa anche consumare maggiori energie rispetto al passato. Il brasiliano ha giocato tantissimo e soprattutto sotto la guida di Petkovic è stato poche volte sostituito come nella gestione Reja.

Hernanes ha giocato l’81% dei minuti a disposizione quest’anno contro i 59% della passata stagione. Questi dati evidenziano come il brasiliano sia diventato ancora più importante in questa squadra. Arretrato a centrocampo Hernanes è stato provato anche nel ruolo di volante basso districandosi in modo soddisfacente. E’ stata sicuramente una delle intuizioni migliori di Petkovic. In una giornata in cui Miro Klose non è praticamente mai riuscito a tirare a rete la Lazio deve ringraziare Hernanes. Quando il tedesco non va alla conclusione questa squadra diventa meno pericolosa.

 Questo è un dato di fatto che deve preoccupare. Contro la Samp nel secondo tempo non avrà concesso nulla, ma altrettanto vero che nella ripresa non è quasi mai arrivata alla conclusione. Senza Candreva, squalificato, l’unico in grado di dare una mano a Klose davanti è rimasto Stefano Mauri. L’azzurro, fondamentale contro l’Inter per l’assist al tedesco, contro la Samp è apparso meno incisivo del solito, sbagliando spesso qualche passaggio di troppo. Il problema è che con Ederson ai box la Lazio non ha molte alternative a Candreva e Mauri. La speranza è che Lotito corra ai ripari a gennaio.

Le note positive arrivano dal reparto difensivo. Federico Marchetti si è confermato ancora una volta uno dei migliori portieri del campionato. Da oltre un mese il portiere biancoceleste non prende goal chiudendo la sesta partita consecutiva imbattuto. Dal ritorno di Radu la difesa è salita di livello. Non è sicuramente solo merito di rumeno, i meccanismi difensivi sono ormai stati imparati da tutto il reparto. Anche cambiando i giocatori in campo il risultato non cambia. Fuori Dias per infortunio e dentro Ciani, che nelle prime partite non aveva convinto, e difesa ancora imbattuta. Petkovic nelle ultime settimane ha dovuto alternare spesso gli uomini in difesa ma il risultato non è mai cambiato. Questo è sicuramente il lato migliore di questa squadra.

Sullo stesso argomento