thumbnail Ciao,

I rossoneri si ritrovano proprio nel momento più difficile, con l'identità tattica defintiiva scovata da Allegri e un carattere rinnovato in vecchi e nuovi elementi.

Si era detto che contro la Juventus sarebbe servito non il "solito" Milan. Qualcuno dalle parti di Milanello deve essere stato d'accordo perché a San Siro si è vista una squadra diversa. Fortunatamente per il popolo rossonero diversa solo negli aspetti negativi che, almeno per una sera, sono spariti lasciando spazio solo al bello.

La differenza con il Milan dell'avvio di stagione la si é vista soprattutto lungo un primo tempo che i rossoneri hanno iniziato bene, subito convinti e che hanno proseguito pressando alto, con tre uomini al limite dell'area sul rilancio di Buffon e con un'attenzione che non sembrava caratteristica della squadra.

Il Milan é stato un grande gruppo, ha giocato bene con alcuni uomini che si sono confermati ed altri che sono sembrati tornare loro stessi.

LA PARTITA | MILAN-JUVENTUS 1-0

TIRI
IN PORTA
POSSESSO
ANGOLI

CARTELLINI

FUORIGIOCO

MILAN
15
6
39%
5
2
3

JUVENTUS
13
2
61%
6
4
3

Montolivo, capitano a sorpresa, non ha sbagliato un passaggio, El Shaarawy, meno incisivo del solito in avanti, ha regalato alcuni incredibili recuperi difensivi, De Jong ha giocato come deve e può giocare un titolare della nazionale olandese, Robinho e Boateng, nonostante le critiche e le voci di addio, a differenza di Pato, hanno dimostrato attaccamento alla maglia, Nocerino ha corso e si é inserito come solo con Ibra era riuscito a fare.

La differenza la si é vista soprattutto in difesa, reparto che finalmente non ha regalato palloni facili agli avversari, non ha avuto amnesie ed é stato preciso e attento per tutti i novanta minuti. Il cambiare poco ed il confermare per più partite gli stessi interpreti ha certamente aiutato.

Il Milan é stato diverso da sé stesso, migliore, nuovo proprio quando ha trovato un assetto quasi definitivo e maturo come sembrava non potesse essere. Napoli, Anderlecht e Juve erano esami difficilissimi ed il Milan li ha superati.

Tutto vero, qualcuno dirà, ma alla fine i rossoneri hanno vinto grazie ad un rigore che non c'era. Tutto vero risponderanno altri, probabilmente  con il cuore colorato di Milan, per i quali il rigore sarà parso essere solo un parziale "risarcimento" che il destino ha voluto per il famoso goal di Muntari.

Sullo stesso argomento