thumbnail Ciao,

La trattativa del mercato fa discutere. Fantantonio in nerazzurro avrebbe un impatto maggiore rispetto a Pazzini nell'attacco rossonero.

Qualche tempo fa leggevo un commento sferzante, anche duro, ma come di consueto sincero da parte di Bergomi su Balotelli. Non credo che maturerà mai - diceva l'ex difensore nerazzurro - questo e' il suo carattere e difficilmente lo cambi. Credo che questa posizione sia perfetta anche per la figura di Antonio Cassano.

L'ultima cassanata, l'ultimo capriccio di uno che sarebbe potuto essere un campione, ma che ormai bisognerà rassegnarsi a considerare l'ennesimo che ha buttato via il suo talento, è il mal di pancia da cessione di amichetti. Mi hai venduto Thiago Silva? Mi hai ceduto via Ibra? E allora me ne vado anche io! Come i bambini al parco che si portano via il pallone...


L'ultima cassanata è il
mal di pancia causato da cessione di amichetti
Il Milan l'ha rilanciato ad alto livello, lo ha coccolato dopo la follia di Genova, lo ha anche amorevolmente curato in un momento difficilissimo della sua vita, professionalmente gli ha dato una seconda chance, fecendogli riconquistare anche la Nazionale.

Ora, gioco-forza, deve - e si noti bene: deve e non vuole - necessariamente fare i conti con la crisi, e' costretta ad operazioni sentimentalmente e tecnicamente dolorose ma economicamente inevitabili. Possibile che non lo si capisca?

E' un Milan meno ambizioso? Forse si', ma quali erano le ambizioni blucerchiate di Cassano due anni fa? Se non gli basta vivere nella bambagia di Milanello, essere servito e riverito, giocare comunque ad altissimi livelli, calcare i campi di Champions League e in ogni caso lottare - che non vuol dire vincere, ma quello potrebbe anche dipendere da lui - allora che vada pure.


Di sicuro ha più bisogno Stramaccioni di Cassano che Allegri di Pazzini
Ovunque, pero' non all'Inter, il pensiero - giustificato - dei tifosi milanisti che non si metteranno di traverso alla cessione - perche' chi non vuole più il Milan di certo non lo merita - ma nutrono più di un dubbio sulla destinazione.

Lo scambio con Pazzini, infatti, e' di quelli con mille incognite e nessuna certezza, con troppi rischi e neanche un vantaggio apparente. Di sicuro ha più bisogno Stramaccioni di Cassano che Allegri di Pazzini.

Nel 4-2-3-1 nerazzurro, Cassano potrebbe partire dalla sua posizione preferita largo a sinistra e creare sconquassi nelle difese avversarie (e se anche dovesse essere albero di Natale, che coppia formerebbe con Snejider dietro a Milito?). Pazzini in rossonero arriverebbe semplicemente con l'etichetta di vice-Pato.

Uno scambio impari: dunque, non si capisce perche' Galliani dovrebbe fare un regalo cosi' ai cugini...

Sullo stesso argomento