thumbnail Ciao,

L'attaccante del Villarreal, attualmente fermo ai box per un gravissimo infortunio, è stato accostato ultimamente a tante big nostrane: il suo ritorno sarebbe soltanto positivo...

La fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo”. Recita così una famosa battuta, che sembra calzare alla perfezione nel caso di Giuseppe Rossi, lo sfortunatissimo attaccante del Villarreal, capace di infortunarsi per due volte di seguito al crociato del ginocchio destro. Maledetta quella notte al Bernabeu, lo scorso 26 ottobre: da allora per lui è iniziato un vero e proprio calvario, che si interromperà soltanto con il nuovo anno, il 2013 (il rientro in campo è ipotizzato per febbraio).

Anche da infortunato, comunque, Pepito continua ad attirare le pretendenti, soprattutto italiane. Come raccontato nella nostra esclusiva di ieri, Inter e Napoli stanno accarezzando il progetto di riportarlo in Italia. Dopo Ferragosto potrebbe muoversi qualcosa, e alla volata, secondo gli ultimi rumors, intenderebbe partecipare anche il Milan.

Di motivi per promuovere l'operazione-ritorno, ce ne sono a iosa: di seguito, analizzeremo i principali. Perchè un Rossi sul mercato, anche 'zoppo', è sempre un affare...

IL RIENTRO DI UN CAMPIONE

Giuseppe Rossi è un grande attaccante, punto. Lo ha dimostrato un po' in tutte le squadre in cui ha giocato. La completezza del repertorio lo rende una gemma piuttosto rara, uno dei più fulgidi esempi di qualità del nostro parco attaccanti. In un panorama via via più piatto come quello della Serie A, la sua 'rentrèe' sarebbe una boccata d'ossigeno per lo spettacolo e per il livello generale del pallone italico. Abbiamo perso Ibra, Thiago, Lavezzi, e prima ancora gente come Sanchez e Pastore. Uno come Rossi è sempre meglio averlo di nuovo con noi, dopo la proficua esperienza di Parma (nel 2007).

OPERAZIONE LOW COST

L'affare Rossi sarebbe assolutamente abbordabile dal punto di vista economico. Un aspetto fondamentale in questi tempi di magra. Il retrocesso Villarreal, come evidenziato da noi di Goal.com Italia, potrebbe accontentarsi di 7-8 milioni di euro. Del resto, il giocatore arriva da due gravissimi infortuni e difficilmente, nella stagione che sta per iniziare, potrà recitare un ruolo da protagonista. Le incognite fisiche, va detto, non mancano, ma puntiamo sulla voglia di riscatto del ragazzo che, dopo aver perso il treno Europei, farà di tutto per tornare ad essere l'attaccante che ha deliziato la Liga negli ultimi 5 anni.

IL 'PREMIO' RITORNO

Diciamola tutta: Pepito se la merita una grande occasione. Da noi, nel nostro campionato povero di stelle e lustrini. Con la sua classe, potrebbe contribuire a dare una bella lucidata all'immagine un po' claudicante della Serie A. Il nostro calcio lo ha spesso snobbato, colpevolmente. Lippi lo escluse dalla spedizione sudafricana (buon per il ragazzo, a posteriori...), pentendosene poi amaramente. Agli ultimi Europei – che coppia sarebbe stata con Balotelli! - è stato fatto fuori da un crociato malandrino. Non c'è che dire, Rossi è proprio in credito con la buona sorte.

UN POTENZIALE TOP PLAYER

Ha corsa, dribbling, fiuto per il goal. E' un grande giocatore, non un campionissimo assoluto, di cui ha i colpi, ma non la continuità. Una volta recuperata la miglior condizione – e lì bisognerà armarsi di pazienza... - il Nostro ha tutto per provare a compiere l'ultimo salto di qualità, quello che può trasformarlo in stella, in top player, come usa dirsi adesso.

ETA' ANCORA 'VERDE'

Rossi è un classe '87. Ha ancora 25 anni (ne avrà 26 quando tornerà in campo, essendo nato il 1° febbraio), dunque ha tutto il tempo davanti a sé per costruirsi una grande seconda parte di carriera. La prima è stata quella della 'semina', e in tal senso il doppio infortunio può essere visto quasi come una sorta di spartiacque. Pepito, purchè la salute lo assista, può disputare ancora svariati campionati d'alto livello.

VOGLIA DI RISCATTO

Farsi male, anzi malissimo, per due volte di seguito allo stesso ginocchio ammazzerebbe anche un toro. Ma la rabbia, si sa, può anche incanalarsi in energia positiva: puntano su questo, evidentemente, le big nostrane che corteggiano Rossi. E fanno bene. Siamo certi che il ragazzo di Teaneck farà di tutto per tornare ad esibire le sue migliori qualità. La corsa per aggiudicarselo sta per partire: chi la spunterà?

Sullo stesso argomento