thumbnail Ciao,

Dalle conferme di Buffon e Pirlo, alla consacrazione di Bonucci e Marchisio. Il blocco Juve azzurro fa sorridere Conte, con il top player davanti la Champions non è solo un sogno

L'Italia approda alle semifinali di Euro 2012 e a Torino, sponda Juventus, qualcuno avrà sorriso a trentadue denti, dormendo poi sonni tranquilli e sognando altre, grandissime, soddisfazioni internazionali, stavolta colorate di bianconero.

E' infatti innegabile come, nella rosa di Cesare Prandelli, determinante in questo luminoso cammino in Polonia e Ucraina stia risultando l'apporto di quel blocco Juve che, dalle parate di Buffon, al cucchiaino di Pirlo, ha fatto esultare il Paese intero.

E se per SuperGigi ed il mago di Brescia si può parlare sicuramente di conferme sul palcoscenico europeo, diverso è il discorso relativo a due giocatori che fino ad oggi, seppur per motivi diversi, non avevano avuto modo di mettersi particolarmente in luce sulla ribalta internazionale.

L'EUROPEO DEI BIANCONERI
MEDIA NEL GOAL.COM INDEX
Gigi Buffon - 2.88 su 5.00
Andrea Barzagli - 2.75
Leonardo Bonucci - 2.88
Giorgio Chiellini - 2.50
Emanuele Giaccherini - 2.25
Claudio Marchisio - 2.63
Andrea Pirlo - 3.38
Leonardo Bonucci, alla sua prima esperienza azzurra in una grande competizione, ha praticamente annullato Rooney, uno dei più forti attaccanti al mondo, confermando appieno la crescita in concentrazione e personalità, mostrata nella splendica cavalcata della stagione juventina.

Il Principino Claudio Marchisio invece la sua chance l'aveva anche avuta, ma nel disastro azzurro di Sudafrica 2010 era miseramente naufragato con il resto della truppa, lamentando limiti caratteriali che avevano fatto sorgere più di un dubbio sulla sua statura internazionale.

Dubbi fugati da questo Europeo giocato ad altissimi livelli e da titolare inamovibile. Corsa e qualità, abbinate ad una capacità di inserimento che avrebbe meritato maggiore fortuna in fase realizzativa.

Insomma, da Buffon a Pirlo, passando per Barzagli e Bonucci, finendo con Marchisio. L'intelaiatura dell'Italia, che sta facendo le fortune di Cesare Prandelli, potrebbe regalare un grande cammino anche alla Juventus 2012/13 in Champions League, a patto che i bianconeri colmino la pecca mostrata anche dalla Nazionale ad Euro 2012.

Le ottime trame di gioco, costruite spesso partendo dai piedi di Buffon, richiedono un finalizzatore d'eccellenza. Ecco perchè l'acquisto del famigerato top player d'attacco è davvero fondamentale, per fare in modo che il sogno di tornare a competere per la conquista della 'coppa dalle grandi orecchie' diventi realtà.

Sullo stesso argomento