thumbnail Ciao,

Con l'inizio di Euro 2012 Clark Whitney ha voluto tracciare un profilo del centrocampista del Real Madrid e della nazionale tedesca.


STATISTICHE INTERNAZIONALI
  PARTITE
GOALS
GERMANIA 31 8
GERMANIA UNDER 21
16 5
QUALIFICAZIONI EURO 2012
9 5
PRECEDENTI FASI FINALI
7 1
STATISTICHE DI CLUB 2011-12
  PARTITE GOALS
REAL MADRID 52 7

Da quando Jurgen Klinsmann diventò commissario tecnico della nazionale, la Germania ha sempre cercato di giocare un calcio spettacolare ed offensivo. Questo obiettivo, per un po' di tempo, anche a causa della difficoltà ad andare in rete ed al fatto che Michael Ballack non era un numero 10, è stato accantonato. Sia Klinsmann che Loew avevano bisogno di un tipo di giocatore differente. Tutto è cambiato da quando nel 2009 è arrivato in nazionale Mesut Ozil.

Ozil è diventato molto velocemente il perno, il cuore dell'attacco della Germania, un distributore eccezionale di palloni per gli attaccanti tedeschi. Pochi mesi dopo aver debuttato in prima squadra, ai mondiali sudafricani del 2010 il ragazzo si è mostrato in tutta la sua classe, segnando anche un goal importante nella partita del girone contro il Ghana e occupando un posto tra coloro che hanno fatto parte della lista dei migliori giocatori della competizione.

Nel 2010 Loew ha quindi capito quale sia l'importanza di questo giocatore nello scacchiere della squadra teutonica. "Mesut è un giocatore che si adatta perfettamente alla mia idea di calcio. Gioca ad un grande livello, lui riesce ad avere facilmente la palla tra i piedi ed a creare delle interessanti situazioni di gioco. E' un playmaker, ma è anche ing rado di poter fare anche alcuni passaggi importanti in chiave difensiva"-

Dopo la Coppa del Mondo del 2010 Ozil è passato al Real Madrid ed ha continuato a migliorare. Nelle due stagioni sotto la guida di Josè Mourinho ha segnato 17 goal ed ha anche firmato 49 assist. Le sue prestazioni sono state di uguale livello anche con la maglia della Germania: ha giocato 14 partite segnando 6 reti e sfornando per i compagni 14 assist. Egli è andato a segno ogni 78 minuti. Nello scacchiere merengues disegnato da Josè Mourinho le caratteristiche di Ozil si completano perfettamente con quelle di Cristiano Ronaldo, in modo che entrambi riescano in maniera quasi perfetta ad orchestrare le azioni d'attacco della squadra spagnola.

"Mesut è un calciatore che corrisponde perfettamente alla mia idea di calcio. Gioca ad un alto livello, riesce a gestire la palla facilmente e può anche andare al tiro con estrema sicurezza. E' un playmaker anche in grado di poter effettuare importanti passaggi in chiave difensiva"


- Joachim Low

Ozil ha cominciato a mostrare la sua classe nel 2010, maturando grazie anche all'aiuto dei suoi compagni di squadra. Uno degli esempi della sua classe è stato sicuramente rappresentato dall'amichevole che la nazionale tedesca ha disputato nello scorso novembre battendo per 3-0 l'Olanda.

La stagione che si è appena conclusa ha visto Ozil protagonista con la maglia del Real Madrid, il giocatore è andato a segno per sei volte negli ultimi sette incontri stagionali delle merengues, aiutando la squadra a raggiungere il record dei 100 punti nella Liga. Nell'ultima partita di campionato contro il Maiorca ha messo a segno due bellissimi goals.

Adesso Ozil può concentrarsi su Euro 2012, cercando una rivincita rispetto alla semifinale persa contro la Spagna nella semifinale del mondiale sudafricano del 2010. La Spagna e la Germania sono due delle squadre favorite per la vittoria finale, ma l'ex-Werder Brema ha mostrato di non avere paura delle Furie Rosse: "Noi abbiamo rispetto per la Spagna come credo che loro debbano avere rispetto nei nostri confronti. Il nostro primo obiettivo deve essere quello di concentrarci principalmente sulle nostre forze e sulle nostre capacità. In questo modo sono sicuro che possiamo battere chiunque".

Sullo stesso argomento