thumbnail Ciao,

La possibilità di rivedere Francesco Totti in Nazionale ha preso corpo nel corso dell'ultima settimana dopo le dichiarazioni di Cesare Prandelli.

Ancor più dell'amichevole con il Brasile, a tenere banco a Coverciano - e non solo - durante la settimana è stato il tema Francesco Totti. Cesare Prandelli, a differenza di quanto dichiarato in passato, stavolta si è sbilanciato ed ha ammesso che se il Capitano della Roma dovesse continuare ad offrire prestazioni maiuscole, ignorarlo sarebbe impossibile.

QUALE ITALIA CON TOTTI
Buffon

Abate - Bonucci - Barzagli - Chiellini

De Rossi - Pirlo - Marchisio

Montolivo

Totti - Balotelli
Manca poco più di un anno al via del Mondiale brasiliano e Francesco Totti non veste la maglia Azzurra da quasi 7, lunghissimi anni. L'ultima volta lo fece in un'occasione speciale, vale a dire nella finalissima dei Mondiali del 2006, vinta ai calci di rigore contro la Francia. Da quel giorno, di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Prima l'addio ai colori azzurri, poi la rinascita che gli sta permettendo di vivere una seconda giovinezza. Un Totti così forte, forse, non si vedeva dai tempi dello Scudetto giallorosso, datato 2000-2001. O giù di lì. E adesso, per molti, fare a meno del 'Pupone' sarebbe una follia.

Francesco Totti è sicuramente tra i calciatori italiani più forti, se non il migliore in assoluto, tra ancora quelli in attività. Tecnicamente è ancora il numero uno ed è uno dei pochi a disporre dell'esperienza e della classe tale da poter decidere da solo le sorti di un match. Se la condizione atletica ammirata quest'anno dovesse persistere anche durante la prossima stagione, nemmeno l'alibi dell'età avrebbe valore.

Sul piano tattico, poi, Totti potrebbe essere il terminale offensivo perfetto per il 4-3-1-2 di Prandelli, la spalla ideale per Balotelli e, all'occorrenza, la punta centrale del 4-3-3 talvolta proposto dal commissario tecnico.

Inoltre, anche Capitan Buffon si è espresso senza mezzi termini: "Totti è uno di quei giocatori che ti fa vincere le partite". Vox capitani, vox dei, verrebbe da dire.

L'ultima apparizione di Totti in maglia Azzurra risale alla finale di Germania 2006
Il principale ostacolo al ritorno di Francesco Totti in Nazionale è però di natura etica. Dopo l'addio alla maglia Azzurra, infatti, Totti aveva già lanciato dei messaggi di riavvicinamento nel 2009, ma l'opinione pubblica non accolse di buon grado la velata volontà da parte del numero 10 giallorosso di tornare ad indossare la maglia della Nazionale. All'epoca, Totti fu ignorato da Marcello Lippi e non convocato per il Mondiale sudafricano, rivelatosi poi il fallimento più clamoroso della storia recente.

Al di là dell'opinione pubblica, tuttavia, anche il gruppo potrebbe storcere il naso nel vedere Francesco Totti rientrare dalla porta principale dopo aver detto 'addio'. Di contro, tuttavia, avere a disposizione un valore aggiunto per la Nazionale, potrebbe far passare in secondo piano anche questa 'obiezione' da parte del gruppo 'storico'.

A lasciare i dubbi maggiori, dunque, è proprio l'anagrafe. Totti, qualche mese dopo il via del Mondiale, compirà 38 anni. Non certo pochi. Tra un anno, senza la preparazione targata Zeman alle spalle, riuscirà ad avere una condizione fisico-atletica simile a quella attuale? E' tutt'altro che scontato.

Se così fosse, però, rinunciare a Totti sarebbe un clamoroso autogoal. Ricordate quel Baggio inspiegabilmente ignorato da Giovanni Trapattoni in occasione degli Europei del 2004?  Anche l'ex 'Divin Codino' fu lasciato a casa per questioni anagrafiche. E Di Vaio e Corradi, scelti al suo posto, non fecero certo la differenza...

Segui Renato Maisani su

Sullo stesso argomento