thumbnail Ciao,

A Francesco Totti mancano 49 goal per raggiungere Silvio Piola, goleador principe della storia del campionato di Serie A: per farcela serve una piccola impresa...

225. Come Nordahl, più di tutti gli altri. Tranne di quel Silvio Piola che con i 274 goal messi a segno tra gli Anni '30 e '50, sembra sempre irraggiungibile. Ma stavolta, forse, il primato di goal messi a segno nella massima serie dal bomber di Pro Vercelli, Juventus, Lazio e Novara, rischia davvero di essere superato. A dividere Francesco Totti e Piola ci sono 49 goal, tanti ma non troppi.

Nelle ultime tre stagioni e mezzo, infatti, il Capitano della Roma ha messo a segno ben 47 reti, più o meno la stessa quantità della quale ha bisogno per diventare il bomber più prolifico di sempre nella storia del massimo campionato.

I BOMBER DELLA SERIE A
GOAL CALCIATORE
274 Silvio Piola
225 Francesco Totti
225 Gunnar Nordahl
216 Giuseppe Meazza
216 Josè Altafini
205 Roberto Baggio
190 Kurt Hamrin
188 Giuseppe Signori
188 Alessandro Del Piero
I 47 goal di cui sopra sono arrivati nell'arco di 106 gare e se il Pupone mantenesse dunque la stessa media-goal, gli sarebbero sufficienti altrettante gare per raggiungere Piola. 106 gare, cioè circa tre stagioni oltre a quella ancora in corso. Ciò significherebbe che il numero 10 romanista dovrebbe giocare almeno fino al 2016, quando cioè sarà prossimo a compiere 40 anni.

Un'impresa non da poco, tenuto conto anche del fatto che non solo Totti dovrebbe riuscire a mettere insieme così tante presenze - giocando quindi con continuità - ma dovrebbe anche mantenere una media-goal considerevole. Il 'Pupone' viaggia infatti ad una media di 0.45 goal a partita, molto vicina ad un goal ogni due partite. Una media difficile da mantenere, anche e soprattutto quando l'età avanzerà e, inevitabilmente, il minutaggio sarà ridotto.

Sognare, però, non costa nulla. E Totti sa che riuscendo in questo difficile sorpasso, lascerebbe un segno indelebile nella storia del calcio italiano. Se si pensa al fatto che Alessandro Del Piero si sia fermato a quota 188 e che tra i giocatori che ancora militano in Serie A il più prolifico sia Totò Di Natale, a quota 168, è facile capire come quelli di Totti siano numeri difficilissimi da eguagliare, specialmente in un calcio divenuto dei 'giramondo' e nel quale un calciatore difficilmente inizia e conclude la carriera nello stesso campionato.

Non va inoltre dimenticato che Totti, i suoi goal, li ha messi a segno tutti con la stessa maglia, quella giallorossa che è stata l'unica indossata dal 'Pupone'. Che adesso sogna di lasciare il calcio potendosi fregiare del titolo più prestigioso. La sintesi del calcio è il goal. E riuscire a diventare colui il quale, di goal, ne ha messi a segno più di tutti, non potrebbe che essere una gratificazione immensa. Per Totti, per la Roma, per Roma. E, diciamolo pure, per tutto il calcio italiano.

Sullo stesso argomento