thumbnail Ciao,

I biancocelesti ritrovano il sorriso con il passaggio agli ottavi di Europa League. Fondamentale l'apporto dell'esterno azzurro, uomo chiave per Petkovic.

La Lazio ritrova il sorriso in Europa e si qualifica per gli ottavi di finale. La squadra di Petkovic,, reduce dalla brutta batosta a Siena, doma il Borussia Mönchengladbach fornendo una prova convincente e ritrovando il successo che mancava dalla semifinale di ritorno di Coppa Italia. Nei primi minuti si è visto che la squadra era ancora scossa dal 3-0 in terra toscana ma dopo il goal si è sbloccata.

Fondamentale è stato Antonio Candreva, protagonista dell’ottimo inizio di stagione della Lazio. Non può essere un caso che quando si è spento lui la squadra di Petkovic abbia iniziato ad anelare risultati negativi. Le fasce sono uno dei segreti di questa formazione e con Lulic e Candreva tornati su ottimi livelli. Quando riesce a spingere lateralmente la Lazio diventa una squadra molto pericolosa perchè gli avversari per tappare i buchi sono costretti a concedere spazio centralmente.

LA PARTITA | LAZIO-GLADBACH 2-0

TIRI
IN PORTA
POSSESSO
ANGOLI

CARTELLINI

FUORIGIOCO

LAZIO
12
6
46%
5
0
2

GLADBACH
10
2
54%
5
1
2

Così la Lazio ha dominato i tedeschi nonostante un Hernanes decisamente sotto tono. La difesa a 4 ha ridato solidità ad una formazione che con i 3 difensori aveva ballato troppo e incassato decisamente troppi goal per una squadra che ambisce alla qualificazione in Champions League. Molto positiva la partita di Cana che per la prima volta era stato schierato difensore centrale affianco a Biava al centro della difesa. Anche con la soluzione con 2 centrali l’albanese è stato praticamente perfetto.

Bisogna sottolineare la prestazione di due “gregari” come Gonzalez e Radu sempre troppo poco apprezzati ma fondamentali in questa squadra. Per una notte sono stati protagonisti regalando il secondo goal ai biancocelesti. L’uruguagio dà polmoni e grinta al centrocampo il rumeno spinge e difende sulla fascia garantendo grande solidità.

Ritorno importante quello di Onazi, finalmente schierato dopo il successo in Coppa d’Africa. L’impressione è che il nigeriano in questo finale di stagione potrà essere molto importante. Onazi non è solo polmoni ma anche piedi abbastanza raffinati, può sostituire sia Ledesma che Gonzalez e questo spiega la sua importanza. Vedremo se Petkovic di solito molto parsimonioso nel suo utilizzo deciderà di dargli maggiore spazio nelle prossime partite.

Adesso l’obiettivo è il Pescara per riprendere il cammino anche in campionato dove il discorso Champions si è decisamente complicato. Questo successo e il conseguente passaggio del turno ridarà fiducia ad un gruppo che si era smarrito.

Sullo stesso argomento