thumbnail Ciao,

Il primo quotidiano sportivo italiano mette il tecnico della Nazionale davanti alle sue responsabilità pubbliche. Proprio come aveva fatto Repubblica con Berlusconi...

Che Marcello Lippi non faccia nulla per accrescere il proprio tasso di simpatia o sia attento all'indice di popolarità è ormai una cosa assodata, come si evince dalle risposte sempre più secche, talora insofferenti, che il Ct della Nazionale oppone alle domande 'scomode'.

L'ultimo esempio è dato dalla conferenza stampa di ieri, in cui Lippi ha testualmente detto di non voler parlare di "cavolate come Amauri, Cassano o il mio futuro". Ma quelle che per lui appaiono 'cavolate' non lo sono evidentemente per milioni di tifosi, e così l'editorialista principe della 'Gazzetta dello Sport', Luigi Garlando, manda al Ct una bella letterina in rappresentanza del popolo sovrano.

"Caro Lippi, la gente, gli italiani vorrebbero sapere di più della Nazionale che le hanno affidato in gestione, ma lei, signor Lippi, non risponde. Cassano? Amauri? 'Cavolate' , dice. Forse. Ma di che cosa crede si discuta nei bar? Dell’uranio arricchito in Iran? Proprio perché il calcio è tanto leggero, un gioco, che motivo c’è di blindarlo con tanta seriosa reticenza? Non crede, signor Lippi, che l’atmosfera attorno alla Nazionale sarebbe più distesa e i sentimenti più disponibili, se lei desse qualche spiegazione in più: perché quel giocatore non viene, perché quell’altro potrebbe tornare".

Garlando non si limita all'enunciazione di principio, ma scende nel merito, riecheggiando qualcosa già visto nei mesi scorsi a proposito di qualcun altro...

"Signor Lippi, c’è posta per lei. L’abbiamo sintetizzata in dieci domande. Promettiamo di proporgliele una volta sola.

1) Amauri , passaporto in mano, sarà preso in considerazione?

2) Aver preso parte alle qualificazioni mondiali è una condizione necessaria per entrare nel gruppo sudafricano?

3) Se no, prenderebbe in considerazione un ripensamento di Nesta?

4) E Totti , che ha già dato la sua disponibilità?

5) Del Piero si è candidato: ha motivo di sperare?

6) Legrottaglie , se gioca poco, rischia come Santon?

7) Esplodesse un Balotelli , farebbe in tempo a entrare nei 23?

8) Quali sono le ragioni «tecniche e psicologiche» che sconsigliano la convocazione di Cassano?

9) Ha mai parlato con la nuova dirigenza della Juve di un suo possibile ritorno a Torino?

10) Quando comunicherà la decisione di restare o meno c.t.?

Signor Lippi, c’è posta per lei. Apriamo?
".

Sullo stesso argomento