thumbnail Ciao,

Il tecnico del Psg tende la mano al trequartista argentino, che sembra vittima di un'impressionante involuzione: "I compagni credono in lui, lo aiuteremo a superare il momento".

E' davvero un periodo no per il trequartista argentino Javier Pastore, finito sulla graticola delle critiche per le recenti non certo esaltanti prestazioni sfoderate con il suo Psg, e sostituito nell'intervallo del match di sabato scorso contro il Troyes.

Il tecnico Ancelotti però crede ancora nelle qualità del talento albiceleste, e si dice certo di poterlo recuperare alla causa in breve tempo: "Questo brutto momento finirà. Javier è un professionista concentrato sul proprio lavoro e sono sicuro che ne uscirà".

Quindi il mister di Reggiolo ha proseguito: "Pastore ha qualità diverse rispetto a Menez o Lavezzi ma nei passaggi è eccezionale, è capace di trovare un compagno in profondità.  In questo momento il suo è problema di fiducia ma tutti i suoi compagni credono in lui e tutti dobbiamo aiutarlo a uscire da questo momento difficile".

Sullo stesso argomento