L'Inter pensa al dopo Icardi: incontro segreto con l'agente di Milik

Le parole di Mauro Icardi non danno certezze sulla permanenza all'Inter: Ausilio ha già messo in lista Arkadiusz Milik, centravanti che sta facendo le fortune dell'Ajax.

Quelle parole sibilline sul futuro hanno fatto parlare e non passano inosservate. “Se arriva un’offerta se ne discuterà con la società, io penso a giocare”. Firmato, Mauro Icardi. Protagonista totale di un’Inter troppo discontinua, ma dove i suoi gol in questi anni sono sempre stati ossigeno, tanto da aver attratto molti club – tra cui l’Atlético Madrid di cui vi abbiamo parlato – su di lui.

Ed il fatto che l’Inter abbia alzato il prezzo di vendita oltre i 45 milioni significa proprio che si aspetta grandi offerte, difficile resistere senza Champions, tutti fattori che rendono immaginabile un’estate quantomeno di proposte sul tavolo per Maurito. Così Piero Ausilio non sta a guardare, il ds nerazzurro sa di doversi muovere in anticipo. E uno dei nomi in lista è sempre quello di Arkadiusz Milik.

ARKADIUSZ MILIK
Profilo - L'erede di Lewandowski

Classe ’94, il centravanti polacco all’Ajax sta facendo cose fantastiche ed è pronto per un grande salto. L’Inter qualora partisse Icardi dovrebbe cercare anche un prima punta oltre ad (almeno) un’ala, Milik è un profilo che intriga, su cui Ausilio ha già lavorato e lavorerà. Tanto da aver incontrato a Milano in gran segreto anche l’agente del giocatore: prime chiacchierate, la disponibilità a parlare di un contratto importante, le richieste di Milik che superano i 3 milioni all’anno per tre o quattro stagioni.

Bisognerà discuterne, ma i primi approcci sono sempre importanti; l’Inter si è messa in fila e verrà aggiornata su tutto, avendo Milik tantissime offerte già in dirittura d’arrivo, specialmente in Bundesliga. Ma essere pronti a parlare è fondamentale.

Ausilio così rimane in prima linea, Milik è uno dei tanti obiettivi, l’Ajax però è una bottega cara: il prezzo è molto alto, non un affare a basso costo ma sicuramente un giocatore su cui l’Inter tiene e terrà i fari accesi pur sapendo della concorrenza e del prezzo dell’operazione. Tutto chiaramente dipenderà da Mauro Icardi, perché se dovesse andar via lui – a un costo decisamente alto – l’Inter sarebbe pronta a correre sul fronte Milik. E non solo. Ma è ancora molto presto per questo scenario. Intanto, Ausilio si è tenuto in prima fila…