Calciomercato Milan, Berlusconi al bivio: sforzo per Falcao o risparmio eterno

Falcao vuole lasciare la Ligue 1, il destino del colombiano e del Milan nelle mani di Berlusconi: per riavvicinare i tifosi alla società serve lo sforzo.

E' il primo obiettivo, il più difficile, il più forte sul mercato e decisamente quello maggiormente in grado di accendere l'entusiasmo dei tifosi. E' un sogno, Radamel Falcao, desiderio del Milan del dopo Balotelli. Il colpo per riavvicinare i tifosi ad una società che ha ampiamente perso conensi.

Diversamente dalla maggior parte degli ultimi casi di calciomercato, a Falcao interessa il campionato italiano. In Serie A giocano tanti connazionali, inoltre sarebbe ben disposto a cambiare campionato dopo la delusione dell'approdo in Ligue 1, non un campionato fatto per lui.

Il problema è ovviamente relativo ai contanti. Falcao(che piace tantissimo anche alla Juventus) guadagna 1 milione di euro netto al mese e il Monaco ne chiede 40 per il suo cartellino. Cifre impossibili per il mercato italiano, Milan compreso. Silvio Berlusconi però ha seria intenzione di portare il colombiano a Milano, aprendo il portafoglio fino al limite.

Pippo Inzaghi ha bisogno di un attaccante dopo l'addio di Balotelli, a breve ufficialmente del Liverpool: per il 4-3-3 serve una punta titolare, con Pazzini che fungerà da vice. Falcao è quasi impossibile? Sì.

Tutto dipenderà dalla seria volontà di Berlusconi di spendere non solo il tesoretto risparmiato con gli addii di Robinho, Kakà e compagnia, ma anche con i milioni incassati dalla vendita di Balotelli.

Il patron rossonero è al bivio, continuare senza spese folli il nuovo corso oppure sforzarsi e compiere il capolavoro da vecchio Milan, che riporterebbe alla mente i vecchi colpi e riavvicinerebbe i tifosi al Diavolo, dentro e fuori San Siro. Falcao aveva come idolo Inzaghi e come campionato preferito la Serie A, ma i matrimoni si fanno in due.

Le alternative si chiamano Mattia Destro e Jackson Martinez, con il primo decisamente meno costoso del secondo. Tutti in seconda fila dietro il Tigre, sogno di svariate notti di fine estate.

Get Adobe Flash player