thumbnail Ciao,

Balotelli al Liverpool, ci siamo: domani visite mediche con i Reds

Il Milan ha deciso, Balotelli al Liverpool: domani le visite mediche. Con i soldi incassati Galliani chiuderà l'acquisto di Cerci, e per il centrocampo spunta Rabiot.

"Mario Balotelli resterà al Milan" assicurava solo qualche giorno fa l'amministratore delegato Adriano Galliani, interpellato per l'ennesima volta circa la possibile cessione dell'attaccante. Verità e strategie di mercato però, come molto spesso accade, si confondono. E le sorprese, ovviamente, sono sempre dietro l'angolo.

Nelle ultime ore infatti, per SuperMario sono riprese a suonare suadenti le sirene della Premier. Sirene alle quali il ragazzo non è mai stato indifferente. Il Milan, nonostante le dichiarazioni di circostanza, dal canto suo non solo non ha messo il veto al ritorno dell'attaccante in Inghilterra ma ha praticamente chiuso la trattativa per la sua cessione.

Secondo quanto riportato in mattinata dal canale tematico rossonero, peraltro, la trattativa con il Liverpool sarebbe davvero bene avviata e sulla base di un trasferimento a titolo definitivo per una cifra molto vicina ai 20 milioni (cui magari aggiungere qualche bonus). La fumata bianca, insomma, potrebbe arrivare presto: Balotelli ha già svuotato l'armadietto e salutato i compagni di squadra.

Alle 13:30 Balotelli ha poi lasciato Milanello a bordo della sua Ferrari, senza firmare autografi o fare foto con i tifosi, limitandosi a confermare l'ultimo giorno rossonero: "Ma non c'è ancora nulla di deciso". Lo stesso giocatore aveva in precedenza confermato  "E' il mio ultimo giorno a Milanello" mentre Raiola ha discusso poi nel pomeriggio i dettagli del contratto dell'attaccante con i Reds. Secondo quanto riferisce 'Sky', la prima offerta fatta dal Liverpool al giocatore sarebbe di tutto rispetto, ovvero 5,8 milioni netti a stagione (90mila sterline a settimana).

Intanto nella giornata di domani Balotelli sarà già a Liverpool per effetuare le visite mediche con i Reds e successivamente firmare il nuovo contratto con il club di Anfield. Il ritorno in Premier League per Super Mario è ormai cosa fatta.

I soldi che il club rossonero incasserà dalla ormai probabile cessione di Balotelli verrebbero ovviamente subito reinvestiti per rompere gli indugi e dare l'assalto al Torino. Il sogno di Inzaghi, come noto da mesi, si chiama Alessio Cerci. Ed il cash in arrivo dall'Inghilterra consentirebbe a Galliani di presentarsi da Cairo con un'offerta molto vicina ai diciotto milioni richiesti dal patron granata per lasciare partire il proprio gioiello ma piace anche Jackson Martinez.

Richiesta magari da ammorbidire inserendo nella trattativa anche il cartellino di qualche giovane rossonero. Da escludere, però, che nell'affare possa rientrare Cristante, pallino di Inzaghi  già ai tempi della Primavera e ritenuto assolutamente incedibile dai vertici di via Aldo Rossi.

Il centrocampo del Milan, d'altronde, non può permettersi di perdere altri petali e anzi, come rivelato oggi da 'La Gazzetta dello Sport', nelle ultime ore Galliani starebbe lavorando al colpaccio last-minute, trattando sotto traccia con il PSG per il prestito del gioiellino Rabiot, in scadenza nel 2015 e inseguito da tutti i top club europei.

La trattativa, al momento, si annuncia complicata soprattutto per la ferrea volontà del ragazzo, deciso a non rinnovare il proprio contratto con i francesi per nessuna ragione al mondo. Rinnovo che, ovviamente, sarebbe invece necessario per favorire una sua partenza a titolo temporaneo. Ma chissà che da qui all'1 settembre il Diavolo tentatore non riesca a convincere anche il bizzoso Rabiot.

Sullo stesso argomento