thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - L'Inter si è informata concretamente per portare in nerazzurro Lavezzi: il PSG per ora ha detto no, ma i nerazzurri non hanno intenzione di mollare.

  Fabrizio Romano
Corrispondente Inter per Goal Italia

Metti una telefonata in piena estate. Quando il Manchester City ti dice no per Jovetic più volte, il Tottenham toglie dal mercato Lamela e quell’ipotesi Pablo Daniel Osvaldo è più un’ipotesi “di scorta” last minute che una primissima scelta, sempre che il Southampton conceda il prestito per cui finora non ha mai aperto le porte.

Per questi motivi, Piero Ausilio ha mosso le carte dell’Inter nei giorni scorsi con un contatto esplorativo per Ezequiel Lavezzi. A volte ritornano, un pallino di Walter Mazzarri già trattato nell’inverno scorso con gradimento del giocatore e poi tolto dal mercato dal Paris Saint-Germain. Che da settimane sta parlando con il suo agente, Pierpaolo Triulzi, per un ricco rinnovo di contratto ancora mai concretizzato.

Perché il Pocho vuole capire bene la situazione anche legata all’arrivo di Di Maria, soprattutto nelle gerarchie di Blanc. Solo a quel punto firmerà il rinnovo.

E allora, l’Inter si è informata concretamente: dagli agenti c’è disponibilità, non però ancora accordi o contratti anche perché Lavezzi a Parigi guadagna tanto; ben diversa invece la situazione prospettata dal Paris Saint-Germain. Perché Blanc in queste ore ha voluto rinnovare le proprie certezze sul volere Lavezzi nel suo attacco. E il PSG ha comunicato con gentilezza agli intermediari che il Pocho non è sul mercato.

Rientra quindi in quella categoria di ‘top player’ che l’Inter ha sondato, pur senza iniziare trattative, ma semplicemente informandosi. Un altro no anche alla prospettiva di un prestito (molto) oneroso con diritto di riscatto, come per Lamela o Jovetic. Anche per Lavezzi, il tentativo si è spento sul nascere. Potrà riprovarci ancora, l’Inter. Da Parigi però non c’è alcun segnale di apertura, come constatato anche dal Milan nelle settimane scorse.

Ma questo sondaggio conferma come Ausilio stia cercando un giocatore con quelle caratteristiche, prima di andare concretamente a trattare con il Southampton per Pablo Osvaldo, che nel frattempo resta in attesa e spera che l’Inter scelga lui al punto da aver già dato l’ok al trasferimento. Il Pocho è un’idea, sempre difficile, che ritorna. Ma anche questa volta, l’affare non decolla.

Sullo stesso argomento