thumbnail Ciao,

Il manager del Southampton comprende la situazione di Osvaldo, non presentatosi al ritiro: "Per lui è stata dura tornare qui. Valutiamo la possibilità che vada via".

Ormai si è capito: Pablo Daniel Osvaldo vorrebbe essere in qualunque posto del globo, in questo momento, tranne al ritiro del Southampton. L'attaccante italo-argentino non si è presentato agli ordini di Ronald Koeman, in effetti, e la sua cessione ormai sembra essere questione di giorni. O al massimo di settimane.

A confermarlo è lo stesso manager dei Saints, che peraltro sul mercato si è già cautelato: dal Feyenoord l'ex centralone del Barcellona si è portato un altro italiano, Graziano Pellè, che nelle ultime due stagioni tante gioie gli ha dato in Eredivisie. Sa bene, Rambo, che da sostituire ci sarà anche Osvaldo, oltre a Rickie Lambert.

"Per Pablo è una situazione molto difficile - ammette Koeman a 'BBC Radio Solent', programma radiofonico della BBC - sappiamo come sia stato praticamente costretto a tornare qui. Così, in accordo con la dirigenza, gli abbiamo consigliato di non ripresentarsi. Ora valutiamo la possibilità che vada a giocare in un altro club".

Osvaldo piace anche in Italia, dove vorrebbe tornare dopo aver speso in prestito alla Juventus, che poi non lo ha riscattato, l'ultimo semestre della scorsa stagione. Ma trattare col Southampton, nonostante la volontà del giocatore, non sarà semplice, visto che nell'estate del 2013 gli inglesi sborsarono 19 milioni di euro per strapparlo alla Roma.

Sullo stesso argomento