thumbnail Ciao,

Dopo aver trattato con Al Arabi e New York City, Xavi ha deciso di rimanere al Barcellona per la 17ma stagione di fila. Ma non sarà più titolare indiscutibile.

Prima era segnalato in direzione Qatar, quindi verso gli Stati Uniti. Ma quanto pare, dopo settimane di riflessioni e trattative con altri club il futuro di Xavi sarà ancora in Spagna, al Barcellona, la cui maglia vestirà almeno per un'altra stagione, almeno fino al giugno del 2015.

A riferirlo è la stampa spagnola, secondo la quale il centrocampista blaugrana ha parlato con il nuovo allenatore, Luis Enrique, accettando le sue condizioni: non sarà più un titolare indiscutibile, ma verrà utilizzato come uomo d'esperienza e di collegamento tra il vecchio ciclo e il nuovo. Ruolo che a Xavi non era in un primo momento piaciuto, salvo cambiare idea in un secondo.

Sembrano dunque destinate a cadere definitivamente le due ipotesi principali, nel caso di mancato accordo tra le parti: Xavi ha il contratto in scadenza nel 2016, ma aveva già iniziato a trattare prima con l'Al Arabi, formazione qatariota, quindi coi New York City, formazione della MLS statunitense con la quale il giocatore aveva già un principio di accordo.

A 34 anni, il metronomo nativo di Terrassa si appresta così a vivere la sua diciassettesima stagione con la maglia del Barcellona, di cui è diventato nel corso del tempo pedina imprescindibile. E ovviamente bandiera, una delle ultime che il mercificato calcio moderno abbia proposto.

Sullo stesso argomento