thumbnail Ciao,

La Roma è ad un passo da Marko Basa del Lille. L'accordo con Iturbe c'è, ora serve quello col Verona: pronta un'offerta 'mista', soldi più contropartite.

Un difensore e un attaccante esterno: sono queste le priorità di calciomercato in casa Roma. Per il primo ruolo il club giallorosso è ormai ad un passo da Marko Basa, 31enne centrale montenegrino in forza al Lille. Il giocatore, ben conosciuto da Garcia, che lo ha già allenato in Francia, prenderà il posto di Toloi, destinato a partire.

Costo dell'operazione sui 2 milioni di euro. Basa ha già dato il suo assenso alla Roma, chiamata ora a perfezionare l'accordo con la controparte. In avanti serve invece un elemento che possa sostituire Gervinho durante il mese della Coppa d'Africa ma anche affiancarlo nei periodi più impegnativi della stagione.

Il nome più gradito è sempre quello di Juan Iturbe. Per convincere il Verona la Roma, secondo il 'Corriere dello Sport', potrebbe mettere sul piatto un pacchetto comprendente 20 milioni, il cartellino di Marquinho (valutato 4 milioni) e un giovane. L'accordo con l'agente dell'ex River c'è, serve quello con gli scaligeri. Nell'affare potrebbe rientrare anche Romulo, in alternativa resiste il nome di Cerci.

Solo voci, invece, quelle relative a Mandzukic e Pedro: sul primo, destinato a lasciare il Bayern, ci sono anche Milan e Real, il secondo dovrebbe restare a Barcellona a prescindere dall'arrivo di Cuadrado. Nel settore terzini la Roma ha chiesto informazioni su Vangioni, classe '87 del River Plate, munito di passaporto italiano.

Da chiarire, infine, il futuro di Salih Ucan, bloccato dal Fenerbahce. Il ds della Roma Sabatini sta riflettendo se portare subito il ragazzo nella Capitale o utilizzarlo come pedina di scambio, in modo da non occupare anche il secondo posto disponibile per i calciatori extracomunitari: il primo verrebbe riservato a Basa.

Sullo stesso argomento