thumbnail Ciao,

Ausilio potrebbe proporre un solo anno di rinnovo a Cambiasso a nun quarto dello stipendio attuale. Su Guarin si riapre la pista Inter-Juventus.

Due spine, due sassolini nella scarpa, due nodi da sciogliere. Esteban Cambiasso e Fredy Guarin rappresentano al meglio i principali dubbi di Erick Thohir per la prossima stagione in casa Inter. Entrambi sarebbero vicini all'addio, seppur per motivi differenti.

Il primo, Cambiasso, potrebbe dire bye bye dopo 10 anni di militanza. In agosto compirà 34 anni, prende 4,5 milioni di euro. Thohir nella sua sfoltita al tetto ingaggi ha previsto un taglio anche al Cuchu. O meglio, Ausilio domani potrebbe proporre un rinnovo annuale a poco più di 1 milione di euro. Difficile che l'argentino accetti a queste condizioni. Ormai il gelo è evidente e di dominio pubblico. L'argentino è deluso dalla poca chiarezza, dalla scarsa tempestività e da quella parola (riconoscenza) che ormai nel calcio, giusto o sbagliasto che sia, non esiste più.

Insomma, se anche Cambiasso dovesse dire addio, Thohir in una stagione avrebbe salutato tutti i reduci dal triplete, chi per un motivo, chi per un altro, avviando così ufficialmente la nuova era. Discorso diverso per Guarin. Vicinissimo alla Juventus a gennaio, il colombiano, dall'arrivo di Hernanes ha cominciato a perdere minutaggio, inesorabilmente.

L'Inter ha bisogno di monetizzare, come spiega l'esclusiva di Goal, potrebbe assecondare la sua voglia di fare le valige. 'Tuttosport' parla ancora di Juventus, che sarebbe tuttora sognata dal colombiano, mentre altre campane mettono i tedeschi del Wolsfburg fra gli interessati. Staremo a vedere...

 

Get Adobe Flash player

 

Sullo stesso argomento