thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La Juventus ha messo nel mirino Patrice Evra: contatti positivi, si può chiudere indipendentemente dal futuro in panchina di Antonio Conte.

  Romeo Agresti
Corrispondente Juventus per Goal Italia

Patrice Evra, 33 anni oggi e una carriera alle spalle di assoluto prestigio. Terzino sinistro di livello internazionale, approdato al grande calcio dopo una gavetta conseguita nelle categorie inferiori italiane, esperienze che hanno forgiato il forte laterale transalpino.

D’altronde, palmarès alla mano, il curriculum parla chiaro: 5 campionati inglesi, 5 Community Shield, 3 Coppe di Lega inglesi, 1 Coppa di Lega francese, 1 Champions League e 1 Coppa del Mondo per Club. Percorso indubbiamente prestigioso, supportato da importanti prestazioni offerte con la nazionale francese, carriera ad alti livelli caratterizzata dalla sapienza di Sir Alex Ferguson.

E probabilmente l’addio del manager scozzese, dopo aver segnato profondamente i ‘Red Devils’ e, soprattutto, il destino dell’ormai fu David Moyes, potrebbe aver influenzato anche l’ex calciatore del Monaco, pronto a salutare l’Inghilterra dopo 8 anni e mezzo, corteggiato da diversi top club europei.

Ecco, appunto. La Juventus, costantemente alla ricerca di opportunità da cogliere sul mercato, ha messo prepotentemente nel mirino quest’opzione. Evra, in scadenza di contratto con il Manchester United, pondera un nuovo percorso professionale, intrigato come non mai dalla prospettiva di ritornare nel Belpaese per vestire, questa volta, la casacca di una big.

L’Inter nei mesi scorsi ha provato a sondare l’argomento, senza mai affondare il colpo, lo stesso messo a segno assicurandosi a parametro zero le prestazioni sportive di Nemanja Vidic, altro elemento giunto a fine ciclo in quel Manchester.

La Vecchia Signora, invece, intenzionata a rinforzare la corsia mancina, medita di chiudere rapidamente i giochi con l’entourage del francese, rappresentato in Italia da Federico Pastorello, agente anche di Nani, altro obiettivo del mercato zebrato.

I primi colloqui tra le parti, secondo quanto raccolto da Goal Italia, avrebbero fornito segnali positivi, il progetto bianconero dal calciatore viene ritenuto interessante, così come la stessa Juventus sarebbe felice, a maggior ragione a costo zero, di annoverare tra le proprie fila una pedina di esperienza, integra fisicamente e fortemente motivata.

Il percorso è stato tracciato, i contatti attualmente vertono sulla parte economica, ma anche in questo caso la fumata bianca non dovrebbe rappresentare un problema. Evra, il quale percepisce attualmente £90,000 a settimana, si accontenterebbe di guadagnare cifre inferiori spalmate su un biennale, soluzione che trova terreno fertile nei pensieri dell’a.d. Beppe Marotta e del d.s. Fabio Paratici, pronti a investire importanti risorse su altri obiettivi
.
Madama, dunque, ha conquistato la pole position, vanta il gradimento del diretto interessato e, prima di chiudere, attende di conoscere il futuro di Antonio Conte. Tuttavia, però, quest’operazione dovrebbe andare in porto a prescindere da chi siederà sulla panchina bianconera, proprio come accadde nella stagione 2010-2011 con Andrea Pirlo.

Il Manchester United, inoltre, starebbe già lavorando sul sostituto: Luke Shaw, difensore inglese classe ’95 di proprietà del Southampton, fresco di convocazione per i mondiali brasiliani, viaggia verso i ‘Diavoli Rossi’, trasferimento che si dovrebbe concretizzare per una cifra vicina ai 30 milioni di euro. Ulteriore indizio che certifica il sempre più probabile addio di Evra.

Get Adobe Flash player

 

Sullo stesso argomento