thumbnail Ciao,

Il patron del Milan Berlusconi: "Ho già in mente il nome del nuovo allenatore". Si parla di Luciano Spalletti, difficile Montella.

Sembra oramai scritto, ma in negativo, il futuro di Clarence Seedorf sulla panchina del Milan. A maggior ragione dopo le parole del patron rossonero Silvio Berlusconi, il quale, nella giornata di venerdì, ha pizzicato indirettamente l'olandese, affermando di avere in mente il prossimo allenatore e di aver trovato, nelle sue ore di servizi sociali a Cesano Boscone, delle persone che avrebbero potuto tenere a bada lo spogliatoio di Milanello.

A riconfermare che non sarà Seedorf il condottiero nella prossima stagione, la 2014-2015, è stato sempre Berlusconi. Milan Channel riporta un succoso retroscena: dopo aver affermato a 'Telelombardia' di "avere già in mente un nome per il prossimo allenatore del Milan", pare che il presidente rossonero, a microfoni spenti, abbia aggiunto "Silvio Berlusconi", autocandidandosi ironicamente per la panchina del Diavolo. Battute a parte, tutte le strade sembrano adesso portare all'ex-tecnico dello Zenit Luciano Spalletti. Tra gli altri nomi circolanti che piacerebbero a Berlusconi c'è anche quello di Montella, pista però molto difficile.

A questo si aggiunge una piccola curiosità: nella giornata di venerdì sono stati beccati insieme a cena l'attuale amministratore delegato Adriano Galliani, l'ex-direttore sportivo Ariedo Braida e l'ex-allenatore Massimiliano Allegri. Chiaro che sembra difficile poter ipotizzare un rientro del tecnico toscano in panchina. Ma si sa, nel calcio oramai non c'è mai da meravigliarsi di nulla...

Sullo stesso argomento