thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Grosse difficoltà per il riscatto di Candreva da parte della Lazio, l'Udinese vuole Onazi o Keita, e parla con la Juventus.

  Manuele Baiocchini
Giornalista Sky, corrispondente Goal Italia

20 giugno ore 19. Mancano poco più di due mesi e al momento non c'è nemmeno la sensazione che Lazio e Udinese possano trovare un accordo sulla risoluzione della comproprietà di Antonio Candreva. Se ne parla da un anno, ma le parti non riescono ancora a far quadrare i conti.

Stavano per farlo la scorsa estate quando dal Friuli erano stati richiesti 2 milioni, oltre al cartellino di Kozak valutato 6, per il 50% del cartellino di proprietà dei bianconeri. Ma Lotito nelle battute conclusive del calciomercato preferì vendere l'attaccante della Repubblica Ceca all'Aston Villa, facendo sfumare questa possibilità.

A quel punto la Lazio ha rinnovato il contratto del giocatore fino al 2018 grazie ad un congruo adeguamento economico. 1 milione di euro più i bonus. Il problema della Lazio però adesso, è rappresentato dal fatto che altre squadre sarebbero pronte ad offrirgli il doppio dell'ingaggio ed è per questo che la storia ha un finale tutt'altro che scontato. Candreva ha recentemente zittito chi aveva detto e scritto che aveva chiesto alla società di essere ceduto.

A Roma sta bene e con la maglia della Lazio ha guadagnato la maglia della nazionale, ma è normale che se arrivasse un club pronto a recitare un ruolo da protagonista nella prossima Champions League, sarebbe difficile trattenerlo. Anche perchè la Lazio è solo in parte artefice del destino del centrocampista di Tor de Cenci.

Essendo in comproprietà, Lotito e Tare continuano a parlare del riscatto dall'Udinese, ma al tempo stesso i Pozzo continuano a parlare della loro metà in loro possesso non solo con i biancocelesti ma anche con gli altri pretendenti di Candreva.

La Lazio , per abbassare il cash, parla di giocatori che ai friulani potrebbero interessare: certamente Keita ma lo spagnolo al momento è incedibile e poi Onazi che guarda caso avrebbe un valore di mercato abbastanza vicino alla seconda metà del cartellino di Candreva che attualmente può essere valuatata intorno ai 10 milioni di euro. L'altro mome è quello di Novaretti, arrivato la scorsa estate a costo zero e quindi utile a Formello per fare una possibile plusvalenza.

Discorsi e proposte che l'Udinese valuta con attenzione ma che al momento non convincono pienamente. Anche perchè i Pozzo si sono sempre fatti pagare a caro prezzo i loro gioielli. Ecco allora che entra in ballo la concorrenza di quelle società che sono disposte a mettere sul piatto diversi milioni di euro.

Ad oggi la Juventus è in posizione di vantaggio. Sia per i rapporti ottimi che ha con l'Udinese, ma anche perchè Marotta e Paratici sono pronti a parlare di alcuni giovani che potrebbero interessare molto a Guidolin per il prossimo anno. Un altro club disposto a finanziare l'Udinese dopo l'eventuale arrivo alle buste, se la Lazio non riuscisse a trovare un accordo per tempo, sarebbe il Napoli, che già la scorsa estate aveva formulato un'offerta al giocatore superiore ai due milioni di euro di ingaggio.

Ma le pretendenti non mancano nemmeno all'estero: sondaggi sono stati fatti anche dal PSG, nel caso in cui i parigini decidessero di privarsi di uno tra Lavezzi o Lucas, e dal Manchester United che sembra disposto a fare spese in Italia nella prossima campagna acquisti dove ha già messo nel mirino giocatori come i romanisti Benatia e Romagnoli.

Insomma, la cessione potrebbe convenire molto all'Udinese e anche alla Lazio, se dovesse scegliere di non voler partecipare ad aste per un giocatore che avrebbe potuto riscattare a tempo debito a cifre ben più basse.

Andare alle buste sarebbe comunque un rischio enorme. Non solo perchè il giocatore poi potrebbe finire nelle mani dei friulani ma soprattutto perchè in quel caso, da regolamento Lega Calcio, il pagamento dell'offerta in busta, andrebbe fatto in un'unica soluzione e la cosa peserebbe non poco sul bilancio e sulla prossima campagna acquisti, oltre che sui rapporti tra le due società. Visto che la Lazio con l'Udinese ha iniziato a parlare anche del gioiello Muriel.

Sullo stesso argomento